Disoccupazione e cassa integrazione in Italia in crescita. Piano per lavoro per i giovani?

Disoccupazione e cassa integrazione: i mali di Italia



La violenta crisi economica che si è abbattuta sul mondo intero e di cui tanti ne stanno auspicando il passaggio quasi definitivo ha sortito effetti del tutto negativi, abbattendosi soprattutto, a parte sui grandi colossi finanziari e i grandi dirigenti, sul mondo occupazionale dei giovani.

Così i ministri per il Lavoro, Maurizio Sacconi, e dell’Istruzione, Mariastella Gelmini, hanno lanciato l’idea di un piano di azione in sei mosse per aumentare l'occupazione dei giovani ed evitare la dispersione di competenze. L’iniziativa dei ministeri dovrebbe avere come obiettivo quello di dare impulso a una serie di iniziative volte a facilitare la transizione scuola-lavoro, a rilanciare l'istruzione tecnico-professionale, il contratto di apprendistato, l'utilizzo dei tirocini formativi, il ruolo della formazione universitaria e l'apertura dei dottorati di ricerca al sistema produttivo e al mercato del lavoro.

Il governo punterà a un potenziamento della rete degli operatori autorizzati o accreditati attivi sul mercato del lavoro e, contemporaneamente, punterà allo sviluppo dell'attività di orientamento al lavoro direttamente all'interno degli istituti scolastici e delle università. La disoccupazione è accompagnata da un’alta percentuale di cassintegrati.

Le cifre ufficiali sulla cassa integrazione fotografano un paese in difficoltà e scenari preoccupanti per il futuro.Negli ultimi dodici mesi le ore di cassa integrazione ordinaria autorizzate sono state 626.586.214; la cassa straordinaria nei primi 8 mesi del 2009 è aumentata del 59,84% rispetto allo stesso periodo del 2008, ha riguardato 1.779 aziende e 2.552 siti produttivi e nel 60,15% delle richieste di Cigs ha interessato aziende in crisi. Questo fenomeno allarmante riguarda tutta Italia, dal Nord al Sud e  coinvolge aziende metalmeccaniche, agenzie di viaggio, l'industria termale, imprese di pulizia autostradale, i dipendenti di grandi alberghi come i lavoratori socialmente utili di un parco naturale.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il