BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Expo 2015 e lavoro a Milano: di quanto crescerà il business per le imprese?

Expo 2015: la nuova occasione di rilancio dell'economia. I programmi delle Pmi



Le imprese milanesi grazie all’Expo 2015 vedranno un incremento del proprio giro d’affari di 8 miliardi di euro. Sono queste le previsioni della Camera di Commercio di Monza e Brianza, secondo cui circa il 40% andrà a beneficio delle Pmi lombarde fuori Milano.

La grande fiera del 2015 dovrebbe dare una spinta significativa anche all’occupazione, con la creazione di 70.000 nuovi posti di lavoro tra il 2010 e il 2015. Nel complesso, l’84,4% delle aziende lombarde accoglie l’Expo con entusiasmo, mentre un 9,1% la ritiene un’esposizione come tante altre e solo il 3,5% del campione non la considera una vera opportunità.

Ad attendere con maggiore entusiasmo l’Expo sono le Pmi lecchesi  (59,2%), seguite dagli imprenditori milanesi (55,4%) e della Brianza (53,8%). I meno fiduciosi gli imprenditori di Varese (26,5%). Per la realizzazione dei 7 mila eventi saranno richiesti 892 milioni di euro e l’aumento del fatturato del mondo imprenditoriale milanese è stimato intorno ai 44 miliardi di euro, pari ad un incremento del 10%.

Secondo il presidente del progetto Expo di Confindustria, Diana Bracco Expo 2015 è “un'opportunità per l'Italia intera e rappresenta «l'occasione per valorizzare le eccellenze della nostra ricerca, attrarre investimenti, dare visibilità dei prodotti Made in Italy”.

Il sindaco di Milano, Letizia Moratti, ha detto: “Expo è una grande occasione per conoscere nuovi mercati, offrendo un contributo ai paesi emergenti”. Ma Expo sarà anche un'occasione straordinaria per fare incontrare domanda e offerta. Una specie di grande laboratorio per sperimentare nuove tecnologie digitali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il