Prestiti tra persone invece che aprire finanziamento con la banca con Prestiamoci.it

Prestiamoci.it: come funziona il nuovo sistema di finanziamento



Ha debuttato in Italia il sito di Prestiamoci.it, primo esempio di credito persona a persona. Nato per iniziativa di tre giovani imprenditori (Mariano Carozzi, da Banca Sella spa mentre Paolo Galvani e Giovanni Tarditi) il nuovo progetto si appoggia a Banca Sella e sfrutta le possibilità offerte dal web 2.0 (tra cui online banking, community) e promuove via Internet il prestito tra persone sostenendo le Pmi e le famiglie italiane nella realizzazione di imprese e progetti.

Questo sistema di prestito tra persone si basa sull’allineamento degli interessi di chi presta e di chi riceve il prestito. Il prestatore fornirà la somma richiesta divisa in 30 quote, che saranno investite in progetti e finanziamenti. Il Prestatore potrà offrire da un minimo di 1.500,00 Euro ad un massimo di 25.000,00 Euro e la durata del finanziamento non può superare i 36 mesi.

E’ importante sottolineare cheil flusso di denaro tra prestatori e riceventi (e viceversa) passerà sempre attraverso la banca, mentre le transazioni verranno gestite tramite un’applicazione web contenuta nel sito. Per quanto riguarda i costi, infine, il prestatore avrà una quota d’iscrizione di 25,00 Euro una tantum più una commissione dello 0,8% sul valore di ogni singola rata incassata, mentre per il richiedente la quota d’iscrizione sarà di 50,00 Euro una tantum più una commissione dell’1,2% sul valore di ogni singola rata di rimborso del prestito.

Link del sito: http://www.prestiamoci.it/

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il