BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Obbligazioni e corporate bond acquisto sempre più difficile per i risparmiatori

Investimenti si ma non per tutti. Le condizioni per poterli ottenere



Momento d’oro per i corporate bond (titoli obbligazionari emessi dalle società): salgono i prezzi in maniera costante da 10 mesi, il volume di titoli collocati nel corso del 2009 è di quelli da record e ogni settimana nascono nuove operazioni di rilievo.

Questo scenario si è prospettato anche in Italia dove sul mercato si sono affacciati big del calibro di Eni, Enel, Telecom, Fiat e Generali. Nonostante questa crescita, però, a poter usufruire della ricchezza di questo momento non sono tutti. Tagliato fuori da questo mercato è il piccolo risparmiatore, perché, secondo quanto previsto,  tranne qualche caso ormai sempre meno frequente, le emissioni prevedono soglie minime di accesso pari ad almeno 50mila euro, destinate, quindi, a investitori qualificati.

E i limiti non riguardano solo l'acquisto dei titoli al collocamento (il cosiddetto mercato primario), ma anche in una fase successiva (secondario). L'articolo 100-bis del Tuf stabilisce, infatti, che “qualora i prodotti finanziari che abbiano costituito oggetto in Italia o all'estero di un collocamento riservato a investitori qualificati siano, nei dodici mesi successivi, sistematicamente rivenduti a semplici risparmiatori, si realizza ugualmente un'offerta al pubblico”.

Il motivo di tali limiti è semplice: dopo gli scandali di portata nazionale, come Parmalat o Cirio, a tutela del risparmiatore, la legislazione italiana ha deciso di porre alcune specificazioni per ridurre i rischi e rendere più consapevoli gli investitori. A questo scopo, sono stati anche predisposti prospetti informativi in lingua nazionale (prima erano solo in inglese) nel quale devono essere spiegate, in un linguaggio facilmente comprensibile, caratteristiche, rischi e rendimenti dello strumento.

autore:

Marianna Quatraro

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il