BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Giornali e news online a pagamento in un'edicola su Internet creata dagli editori. Proposta del Time

Un’edicola digitale da cui guidare la distribuzione dei propri contenuti: l'idea del Time



Un’edicola digitale da cui guidare la distribuzione dei propri contenuti, la promozione, i prezzi, i formati: è questa la nuova iniziativa proposta dal Time che si rivolge al mondo degli editori, nata da un’idea del responsabile John Squires.

La proposta è quella di una joint venture tra più editori, con l’obiettivo di creare un polo di contenuti con cui poter ‘governare’. Riundendosi, i grandi gruppi editoriali potrebbero creare uno spazio in cui promuovere i propri prodotti, dei nuovi standard di formato, dando così forma a migliori condizioni di distribuzione, lontani dagli standard fissati ad esempio da Amazon ed Apple.

Tutto questo porterebbe anche a poter controllare i propri contenuti abilitandone un accesso a pagamento. Ciò significa che le news ondine diventerebbero a pagamento e nascerebbero delle vere e proprie edicole sul web che potrebbero arrivare a surclassare quelle tradizionali.

Il progetto riprende, fondamentalmente, ciò che Google, con il servizio Google News, vorrebbe mettere a punto. Per cui ora, agli editori la scelta fra la proposta di Google o la nuova iniziativa del Time. Ma come mai si è arrivati all’idea di questi progetti?

Secondo una recente ricerca, effettuata su un campone di internauti dai 15 ai 55 anni, circa l’82% degli intervistati ha dichiarato di utilizzare il Web come fonte principale di informazione, cui segue la televisione (63%), quindi radio e SMS via telefono cellulare (48%) e, infine, carta stampata, quotidiani e riviste, nel 36% dei casi. Il sondaggio ha, dunque, messo in evidenza che chi sa utilizzare un computer e dispone di una connessione ad Internet preferisce nettamente l'informazione online.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il