BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Gestione documenti nelle aziende: le Pmi hanno difficoltà a passare al digitale

Le Pmi italiane verso una gestione tecnologica dei documenti?



Problemi di gestione tecnologica per le Pmi italiane. Secondo i risultati di un’indagine condotta da Ediformat, il 37% delle aziende medio grandi è passato dallo sfruttamento delle documentazioni cartacee alla documentazione digitale, procedimento decisamente più difficile per le piccole aziende, alle prese con costi e revisioni di processi di crescita interni più alti.

Secondo la ricerca, gli investimenti finora effettuati nel settore dell’automazione di documenti hanno interessato soprattutto l’area amministrativa, seguita da quella degli acquisti e poi delle vendite. Ciò che ne emerge è che la necessità di una documentazione digitale che venga smaltita in maniera più rapida e semplice è esigenza dell’azienda stessa che sfrutta questo sistema per lo smaltimento di documenti, in maniera più efficiente sia per la sistemazione pragmatica degli stessi sia per l’organizzazione del lavoro. 

In questo processo si combinano, dunque, sistemi organizzativi interni e una cultura del cambiamento che, cos’ come in altri settori specifici della vita contemporanea, sta arrivando ad invadere anche il settore aziendale.

I dati sottolineano che il 37% delle aziende ha già effettuato investimenti nel campo dell’automazione, o comunque intende farlo nell’arco dei prossimi 12- 14 mesi, ma a fronte di questa percentuale un numero elevato di Pmi, pur volendo intraprendere questa strada, non ne ha ancora la possibilità. A pesare sul passaggio dall’intenzione alla realizzazione sono essenzialmente i costi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il