Richiedere mutuo:quale copertura massima rispetto prezzo casa? UE propone il 40% per legge

L’Europa abbassa il tetto del valore dei mutui concessi dalle banche: si attesterà sul 40%



L’Europa abbassa il tetto del valore dei mutui concessi dalle banche: si attesterà sul 40% del prezzo dell'immobile. E’ questa la novità prevista da una proposta di direttiva della Commissione europea e che si pone l'obiettivo di ridurre i rischi di credito e rafforzare i requisiti patrimoniali delle banche.

Se ora la legge bancaria vigente in Italia prevede una soglia pari all'80%, ciò significa, per esempio che su un immobile del valore accertato di 200mila euro, banche e intermediari finanziari possono erogare fino a 160mila euro, con il tetto del 40% sullo stesso immobile del valore di 200mila euro le banche potranno erogare fino a 80mila euro.

Questa nuova disposizione andrebbe a pesare soprattutto sulle fasce dei meno abbienti e degli stranieri residenti in Italia che, con un reddito basso, comprano essenzialmente bilocali. In Italia oggi la copertura del mutuo sul valore dell'immobile, a livello regionale, vede le Marche al primo posto in Italia con il rapporto fra finanziamento e costo dell'immobile pari al 71%.

Al secondo posto si trova la Sardegna, la Lombardia e il Piemonte con il 70%, ultima la Campania con il 63% (media nazionale 67%). Ciò significa che la decisione europea penalizzerebbe pertanto le regioni con il più alto rapporto di indebitamento.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Autore: Marianna Quatraro
Fonte:
pubblicato il