BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Vedere partite di calcio Serie A e B italiane su Internet: i diritti per l'online si pagheranno

Nuovi diritti audiovisivi per i Campionati di Serie A eB. Le novità



Le partite dei Campionati di Serie A e Serie B del prossimo biennio avranno nuovi diritti audiovisivi, poiché le trasmissioni potranno essere multi-piattaforma, includendo, a titolo esemplificativo e senza limitazioni, la televisione terrestre, satellitare, via cavo, tutte le modalità di trasmissione in chiaro e a pagamento, la radio, internet e le tecnologie di comunicazione per telefonia mobile.

Accanto, dunque, ai tradizionali canali di trasmissioni, si affiancano i nuovi e, in questo panorama, Internet si affaccia come candidato ideale, forte spalla a complemento dell'offerta televisiva tradizionale. Le regole della Lega Calcio comprendono in questa tornata appositi spazi per aprire la concessione dei Diritti anche al Web.

La Lega lo dichiara apertamente: “La Lega Calcio prende atto dell'attuale fenomeno di convergenza di molteplici tecniche di trasmissione e intende incoraggiare la trasmissione di Prodotti Audiovisivi che includono immagini dei Campionati sul maggior numero possibile di Piattaforme”.

I gruppi interessati ad accaparrarsi i contenuti sportivi più importanti avranno tempo fino al 2 Novembre per presentare una proposta tecnicamente ed economicamente valida.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il