BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Prestito personale: tassi di interesse, condizioni, tipologie. Come fare per avere finanziamento

come ottenere un prestito personale e chi può accedervi



Acquisti imminenti o progetti in cantiere? Il nuovo modo per poterli realizzare si chiama Prestito personale. Si tratta di una forma di finanziamento non finalizzata, cioè la somma prestata non ha una destinazione particolare, e può essere speso in qualsiasi modo dal richiedente.

Il prestito personale viene concesso a chi può garantirlo con una busta paga, preferibilmente con un contratto a tempo indeterminato con un’anzianità di almeno 6 mesi, o con una pensione, ma ha un tasso di interesse più alto di quello praticato per un finanziamento meno rischioso, come ad esempio un mutuo. I prestiti personali vengono erogati dalle banche o da apposite società finanziarie.

Per poter chiedere un prestito personale bisogna presentare, oltre ad un documento d’identità che sia in corso di validità e al codice fiscale, anche un documento che attesto il reddito, ovvero l’ultima busta paga, l’ultimo cedolino della pensione oppure l’ultima dichiarazione dei redditi. Per poter fare richiesta di un prestito personale, solitamente, non bisogna essere stati segnalati come cattivi pagatori.

Oggi esistono molte le società che offrono varie tipologie di prestito personale. Le più diffuse sono la cessione del quinto dello stipendio e la delega di pagamento. La cessione del quinto consiste nel trattenere in busta paga fino a un massimo del 20% dello stipendio netto mensile del consumatore. Mentre la delega di pagamento è la soluzione per chi ha già prestiti in corso con prelievo sulla busta paga e questa formula ha la capacità di estinguere il vecchio debito e rifinanziare una nuova somma in un numero maggiore di rate.

Ma ci sono anche il prestito fiduciario, che può essere concesso solo a soggetti con una buona posizione creditizia, e i prestiti cambializzati, adatti a persone che non vogliano coinvolgere il datore di lavoro e che usano il TFR come garanzia del debito.

Ogni richiedente potrà ricevere una cifra che va da 1.000 euro a 30.000 euro, con la possibilità di alzare il tetto attraverso l’inserimento di garanzie fideiussorie da parte di terze persone. Inoltre, è importante ricordare che il prestito personale è erogato con un tasso di interesse passivo fisso, che viene rimborsato con rate mensili constanti per un periodo che va dai 12 ai 120 mesi.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il