BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Trimestrali 2009: Google aumenta ricavi per la prima volta da inizio crisi. Bene anche Ibm

Trimestre positivo per Google e Ibm. Utili e giro di affari



Per la prima volta da quando è iniziata la recessione americana, nel dicembre 2007, Google ha chiuso il terzo trimestre in utile per 1,64 miliardi di dollari, 5,13 dollari per azione, il 27% in più rispetto agli 1,29 miliardi di dollari, 4,06 dollari per azione, dello stesso periodo di un anno fa. E i profitti sono saliti a 5,89 dollari per azione, superando le attese dagli analisti.

L’amministratore delegato Eric Schmidt, ha spiegato: “Anche se persiste l'incertezza sulla rapidità della ripresa economica, riteniamo che il peggio della recessione sia alle spalle e abbiamo fiducia nella possibilità di un massiccio ritorno agli investimenti in futuro”.

Trimestre positivo anche per Ibm il cui utile è, invece cresciuto del 14% a 3,21 miliardi di dollari, a 2,40 dollari per azione, dai 2,82 miliardi di dollari, 2,04 dollari per azione dell'anno precedente.

Il giro d'affari è calato del 6,9% a 23,6 miliardi di dollari, ma gli analisti attendevano profitti per azione per 2,38 dollari su un giro d'affari di 23,4 miliardi di dollari. Al rialzo del 15% le previsioni per l'intero anno ad almeno 9,85 dollari per azione e contro i 9,78 dollari attesi dagli analisti di Wall Street.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il