BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pagamenti alle aziende da parte della pubblica amministrazione: crediti sbloccati a Novembre

Oltre 18 miliardi per le imprese da novembre. Le disposizioni del decreto



Oltre 18 miliardi, stanziati nell'ultimo Assestamento di bilancio, per il pagamento dei crediti alle imprese da parte della Pubblica Amministrazione: il provvedimento sarà pronto entro novembre. Il decreto contenuto nella Legge anti-crisi di luglio ha definito le procedure tramite le quali la Ragioneria generale dello Stato dovrà vigilare sulla corretta erogazione dei fondi, mentre le Amministrazioni stanno pagando i debiti più urgenti.

Il decreto anti-crisi, infatti, prevede anche una rilevazione straordinaria dei residui passivi, mentre era già in corso un'analisi sui debiti pregressi (prevista dal 2008). Inoltre, per andare incontro alle esigenze di liquidità delle imprese, il Tesoro sta valutando un'apertura nell'ambito del blocco dei pagamenti superiori a 10 mila euro che scatta per chi non é in regola con la Pubblica Amministrazione.

Il decreto era inizialmente previsto per settembre, ma per individuare le rispettive competenze e coordinare il lavoro è stato necessario posticipare la data. L’ultimo decreto anti crisi prevede, inoltre, che la detassazione per gli investimenti in macchinari nuovi varrà anche per le imprese che hanno i conti in rosso, premiando così chi, pur nelle difficoltà della congiuntura, avvia di fatto l’exit strategy per la propria azienda.

La novità è contenuta nella circolare dell’Agenzia delle entrate che di fatto da il via alla Tremonti Ter. La Tremonti Ter, introdotta dall’ultimo decreto anticrisi, consente di abbattere il reddito d’impresa di un importo pari alla metà del valore degli investimenti effettuati dal primo luglio 2009 fino a tutto giugno 2010. Ma solo per gli investimenti in nuovi macchinari e apparecchiature.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il