BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Influenza A o tradizionale: tutti a letto e c'è il rischio del collasso di Internet

I casi di influenza rischiano di paralizzare Internet. I motovi



Barack Obama dichiara in America lo stato di emergenza nazionale, in Italia cresce il timore di una diffusione ancor più capillare dopo gli ultimi casi di morte accertata per influenza A e la paura di una pendemia la fa da padrone.

Ma la preoccupazione per la diffusione dell’influenza A, acuita da quella della solita influenza stagionale che tra un po’ di tempo invaderà Italia ed altri Paesi, non è solo quella di un contagio dalle grandi proporzioni ma anche il pericolo riguarderebbe, oltre che la salute dei cittadini, anche Internet ed è il Government Accountability Office (GAO) a lanciare l’allarme.

Internet in tilt: il GAO solleva forti preoccupazioni sull'estremo sforzo cui sarebbe sottoposta la Rete in questo periodo. Migliaia di persone bloccate in casa da febbre e raffreddore per evadere la noia useranno come passatempo il web, preferendo ovviamente i social network e intasando il traffico in rete, secondale previsione dei funzionari USA, rischiando di scatenare una vera e propria congestione fatale.

Nel documento diffusto dal GAO vengono prese in esame alcune possibili soluzioni per tamponare un possibile e pericoloso sovraffollamento della Rete: i provider potrebbero restringere temporaneamente la banda, rendere inaccessibili alcuni siti giudicati troppo pesanti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il