BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Lavoro, contratti e diritti: domande e risposte online su Wikilabour

Wikilabour il nuovo portale istituito da Cgil Milano e Cgil Lombardia. Come funziona



Si chiama Wikilabour il nuovo portale, in stile Wikipedia, istituito da Cgil Milano e Cgil Lombardia per stare più vicini ai lavoratori italiani in un momento di crisi occupazionale e in grado di fornire una serie di consigli utili su condizioni di lavoro, diritti e statuto dei lavoratori. 

Per entrare in questo portale bisognerà iscriversi creando un profilo individuale. Per chi vorrà sperimentare la credibilità del portale prima di affiliarsi, avrà la possibilità di accedere alla funzione ricerca dati sugli argomenti più vari. Il motore procede sfruttando le macroaree raccolte nell’indice per categorie o anche inserendo un semplice vocabolo nell’apposito form che si trova sulla home page del sito.

Basta dunque digitare una parola d’ordine per vedere subito apparire una scheda sintetica del tema richiesto, il richiamo alle leggi inerenti con dovuti distinguo tra contratti da dipendenti o lavoro autonomo, tra rapporti a tempo determinato o sine die. Non mancano i casi problematici che creano precedenti da analizzare.

Una volta, comunque, iscritti al sito, la consultazione potrà avvenire attraverso diversi metodi di ricerca: con una ricerca veloce utilizzando la casella nella colonna di sinistra; effettuando una ricerca avanzata nell’apposita sezione; consultando la pagina con l’elenco delle Categorie, metodo di ricerca che orienta l'utente in relazione a gruppi di voci; e consultando la pagina con l’indice completo, che contiene l’elenco di tutte le voci pubblicate nel Dizionario.

La scientificità dei contenuti è assicurata da un Comitato dei Garanti che valuta le voci pubblicate nonché la loro coerenza con gli scopi e le finalità del Progetto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il