BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Nuovi licenziamenti It: Microsoft e Nokia Siemens Network. Sono gli ultimi o continueranno?

Migliaia di licenziamenti tra Microsoft e Nokia. Continuano gli effetti della crisi



La crisi è alle spalle ha annunciato Obama qualche giorno fa ma continuano a fioccare i licenziamenti in massa. La protagonista di ‘novità’ è Microsoft che a inizio anno aveva già programmato di sfoltire di 5mila unità il numero degli impiegati, nel primo grande riassetto nella storia pluridecennale della società.

Il numero iniziale dei 5000 sembra alzarsi ulteriormente e arrivare a comprendere altri 800, impiegati in diverse divisioni e località. Ma per bilanciare i licenziamenti in corso, Microsoft ha anche continuato ad assumere per tutto il 2009 in aree considerate prioritarie: a dicembre 2008 il numero totale di impiegati era 94mila, sceso a 91mila alla fine di settembre 2009 al netto dei 5000 licenziamenti previsti inizialmente.

Non va meglio per Nokia Siemens Network che ha annunciato di voler attuare un programma di ristrutturazione esteso che interesserà le proprietà aziendali, la struttura della società e soprattutto i lavoratori operanti, a migliaia dei quali verrà nel prossimo periodo inviata una lettera di licenziamento. Tradotto in numeri si parla di 4500-5700 lavoratori a cui verrà sottoposto quello che la società definisce un ‘ribilanciamento strategico’.

Altri licenziamenti sono stati annunciati da RealNetworks. La società produttrice dell'omonimo software multimediale pianifica di licenziare il 4% della sua intera forza lavoro, una cifra pari a 70 impiegati su 1.700 totali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il