BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Biglietti prezzi aerei più alti in media di 3 euro dopo decisione del Cipe

3 euro in più per viaggiare in aereo. La novità del Cipe



Via libera all’aumento delle tariffe aeroportuali che scatteranno dal primo gennaio 2010: così ha stabilito il Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe). Il rialzo delle tariffe sarebbe quantificabile entro i 3 euro a passeggero e questo aumento è giustificato da investimenti in ammodernamento e potenziamento degli scali.

Se, entro 18 mesi, però, le società aeroportuali non sottoscrivono contratti di programma per i nuovi investimenti, l’aumento tariffario decadrà, secondo quanto annunciato da Palazzo Chigi. Se da un lato questi rincari vengono così giustificati, dall’altro le associazioni dei consumatori sembra siano già sul piede di guerra, perché, è vero che bisogna rimodernare, ma è anche vero, secondo quanto riferito, che si lamentano notevoli ritardi e disservizi da parte dalle compagnie aeree.

Gli aumenti sui diritti di imbarco valgono un euro in più a passeggero negli aeroporti fino a 5 milioni di utenti, due euro fino a 10 milioni, e tre euro negli aeroporti oltre i 10 milioni di passeggeri, come Malpensa e Fiumicino che, dall’adeguamento dovrebbe incassare circa 105 milioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il