BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Finanziamenti 2009 in Italia: 10mila euro è il valore medio e lo ha solo il 26%

Sono circa il 26% le famiglie italiane indebitate per circa 10mila euro. La situazione



Sono circa il 26 % delle famiglie italiane ad aver contratto un finanziamento con un valore medio del debito per famiglia di circa 10mila euro: a comunicarlo è stato il direttore generale dell'Abi, Giovanni Sabatini, che ha spiegato come “nonostante il fenomeno del credito al consumo abbia registrato in questo decennio una tendenza media in crescita, e sia apparso in ripresa nel 2009 dopo un rallentamento nel 2008, il livello di indebitamento delle famiglie italiane é ancora notevolmente basso rispetto a quanto registrato nei principali Paesi europei”.

A fine 2008 il debito delle famiglie italiane era del 57% sul reddito disponibile e il grado di indebitamento è ancora inferiore alla media dell'area dell'euro (93%), in particolare è prossimo al 130% in Spagna, superiore al 90% in Germania e attorno all'80% in Francia e in Belgio.

Per quanto riguarda il dato sul credito al consumo in rapporto al Pil, l'Italia si colloca al 3,5%, più o meno la metà del 6,9% della media comunitaria, mentre per quanto riguarda il tasso di crescita di questa variabile creditizia, l'Italia nell'ultimo quinquennio si é posizionata sul 10,6% annuo mentre la media europea si é collocata al 5,5%.

Analizzando più nel dettaglio le percentuali di credito, si rileva che il 62,8% dei prestiti è costituito da mutui per l'acquisto della casa per un totale di 239,9 miliardi di euro, il 10,3% dai prestiti personali (39,4 miliardi di euro) e l'11,2% dal prestito per l'acquisto di beni come l'auto o gli elettrodomestici per circa 42,7 miliardi di euro. Il 2,6% è poi costituito dalla cessione del quinto dello stipendio o pensione, (9,8 miliardi di euro), il 4,6% dalle carte di credito revolving (per circa 17,5 miliardi di euro) e l'8,6% da altri prestiti.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il