BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Vendite natalizie 2009 in Italia: previsioni in calo del 2,5% ma meglio che in Europa

Le previsioni sulle vendite natalizie 2009



Natale sta per arrivare ad allietare un 2009 che non è certo stato dei migliori. Ma in questo anno di crisi tremenda quali sono le previsioni sulle vendite natalizie? Gli italiani spenderanno il 2,5% in meno, dato negativo ma migliore rispetto alla media europea, dove si segna un calo del 6,3%.

Questo è quanto emerge dalla dodicesima edizione della ‘Xmas Survey’ di Deloitte, indagine sulle tendenze di consumo previste per le prossime festività natalizie. Nel 2009 il 56% degli intervistati considera ancora l'economia in recessione, contro l'88% dello scorso anno, mentre 45% degli intervistati italiani sostiene che il proprio potere d'acquisto stia diminuendo, lo scorso anno erano il 64%.

Diminuisce il pessimismo, ma regna ancora sovrana la prudenza: le spese durante il periodo delle festività natalizie del 2009 subiranno una contrazione di circa il 2,5% in Italia, dato che tocca il -6,3% a livello di media europea. L’Italia, infatti, si pone decisamente più ottimistica l'Italia rispetto ad altre nazioni, visto che in Europa occidentale fa meglio solo il Belgio, con una flessione dei consumi nel periodo natalizio che si arresterà al 2%.

Basti pensare che la spesa delle famiglie in Irlanda cadrà del 22,40%, nel Regno Unito del 17,4% e in Spagna del 9,10%. Altra differenza tra gli italiani e i consumatori europei è la propensione a fare i regali durante le feste e non rimandarli per attendere i saldi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il