BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ritardi aerei: rimborsi fino a 600 euro e volo restituito.

Previsti nuovi rimborsi per i viaggiatori 'delusi'. La sentenza



Rimborsi per i viaggiatori ‘delusi’: la Corte di giustizia europea ha, infatti, stabilito che il disagio del viaggiatore stanco in attesa di un volo rinviato per più di tre ore dovrà essere rimborsato dai 250 ai 600 euro. E a pagare saranno le compagnie aeree ‘lente’.

La sentenza mira ad attenuare i disagi dei passeggeri che almeno una volta si sono ritrovati ore accampati in aeroporto in attesa del volo. Il diritto all'indennizzo decade solo se la compagnia aerea è in grado di dimostrare che questo era dovuto ‘a cause eccezionali, che sfuggono all'effettivo controllo del vettore e che non si sarebbero potute evitare anche nel caso in cui fossero state prese tutte le misure del caso’.

Per esempio, precisano i giudici, un problema tecnico ad un aeromobile non può essere considerato una circostanza eccezionale. Sino ad oggi venivano indennizzati solo i passeggeri con i voli cancellati o spostati su un altro aereo per overbooking. Le tariffe previste erano euro 250 per i voli, intracomunitari o internazionali, inferiori o pari a 1.500 Km; -euro 400 per i voli intracomunitari superiori a 1.500 km e per quelli internazionali tra i 1.500 e i 3.500 km; -euro 600 per i voli internazionali superiori a 3.500 km.

La nuova sentenza, che l'ufficio legale Alitalia sta valutando mentre l'Enac dice che va applicata semplicemente, viene giudicata con grande soddisfazione dal vicepresidente della Commissione europea, con delega ai trasporti, Antonio Tajani perché “i diritti dei cittadini ne escono rafforzati”.


Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il