BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Virus A mutato secondo l'Oms. La nuova influenza è più pericolosa?

Il virus A è mutato: l'allarme dell'Oms



Le voci circolavano da almeno una settimana, ma adesso è proprio l'Oms ha confemato ufficialmente riportando 3 casi accaduti in Norvegia. La mutazione è avvenuta in tre pazienti, due dei quali deceduti, ma per il momento non sembra essere stata riscontrata in altri casi e quindi potrebbe essere che il cambiamento sia avvenuto all'interno dell'organismo del singolo paziente e non si tratterebbe quindi di una mutazione generalizzata.

Altri esperti, però, parlano di un aumento della virulenza del virus nell'attacco a polmoni e vie respiratorie, anche se sempre in questi giorni altri medici hanno parlato di una maggior capacità infettiva, ma di una violenza minore. Insomma, i pareri sono diversi e contrastanti.

L'unica cosa certa e ufficiale è l'annuncio dell'Oms che prevede la possibilità che il virus si muti e che consiglia caldamente il vaccino, in primis alle persone a rischio. Anche il Viceministro Fazio in Italia ha ribadito l'importanza del vaccino e ha dichiarato che è pressochè certo che il virus muterà.

Occorre tenere anche conto che il vaccino era già mutato durante la scorsa primavera in alcune nazioni del Sud del Mondo, ma i cambiamenti non avevano avuto nessun effetto concreto su chi aveva contratto il virus.

Per quanto riguarda la situazione in Italia, siamo circa a 750 mila casi nell'ultima settimana e Fazio ha dichiarato che vi sono circa stati 2 milioni e 300 mila casi e si sta per raggiungere il picco probabilmente anche prima del periodo previsto ( dicembre- gennaio ) sempre che non si tratti solo di una prima ondata.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il