Regali di Natale 2009: acquisti fatti in anticipo, ma consumi non aumenteranno di molto

Un italiano su sei anticiperà gli acquisti natalizi. La situazione



“Natale 2009 si preannuncia freddo sotto il profilo dei consumi”: questa la previsione del Codacons, che ha svolto un primo monitoraggio per verificare la propensione all'acquisto da parte degli italiani durante le festività natalizie ormai alle porte. Dai dati emersi, si parla di una generalizzata tendenza al risparmio e all'austerity, legata soprattutto alla crisi economica che nel nostro paese ancora si fa sentire, nonostante si parli di crisi passata e di ripresa.

Nel frattempo, per gli amanti dello shopping natalizio, il periodo dei regali sembra essere già arrivato. Secondo i dati raccolti dalla Coldiretti durante l'indagine Xmas Survey, infatti, un italiano su sei anticipa l'acquisto dei regali di Natale, per evitare le lunghissime file ai centri commerciali, i prezzi vertiginosi che alcuni commercianti applicano sotto le feste e il rischio di non trovar ciò che si desidera. A favorire l'anticipo nella corsa agli acquisti e', sottolinea la Coldiretti, la grande diffusione dei mercatini di Natale.

Tra le bancarelle, infatti, e' possibile trovare regali originali e caratteristici del territorio a prezzi convenienti.Sempre dall’indagine emerge che un 15% degli italiani intervistati prevede anche di spendere per il Natale 2009 di più rispetto alla stessa festa dell’anno scorso, seppure prevale ancora la prudenza ed una maggiore attenzione alla utilità dei regali da fare. Le contrazioni dei consumi per le feste saranno, comunque, minori in Italia rispetto agli altri paesi europei.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci Fonte: pubblicato il