BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Money transfer: trasferire denaro con il cellulare con nuovo sevizio Poste Italiane

MoneyGram insieme a Poste Italiane lancia il primo servizio che permette di trasferire denaro via Web tramite cellulare



MoneyGram insieme a Poste Italiane lancia il primo servizio che permette di trasferire denaro via Web tramite cellulare. Grazie alla tecnologia di PosteMobile e agli strumenti di pagamento BancoPosta, arriva in Italia l’innovativo servizio di money transfer da telefonino, che renderà possibile trasferire un importo, in soli dieci minuti, in uno qualsiasi dei 186mila punti vendita MoneyGram del mondo.

Il servizio offre grandi vantaggi in termini di sicurezza, rapidità e comodità, dando anche la possibilità di accesso oltre gli orari di apertura degli Uffici Postali e senza necessità di spostamenti. Per poter usufruire del servizio da cellulare è necessario possedere una Sim PosteMobile abbinata ad un conto BancoPosta o Postepay. Per trasferire il denaro basta scegliere dal menù della propria Sim PosteMobile la voce Money Transfer, poi l’opzione MoneyGram e selezionare lo strumento di pagamento BancoPosta sul quale si intende addebitare l’importo da trasferire.

E’ necessario poi indicare il nominativo del destinatario, il Paese di destinazione e l’importo e, infine, inserire il proprio codice personale PMPIN per avviare il trasferimento. L’ad di Poste Italiane, Massimo Sarmi, ha spiegato: “Con l'introduzione del money transfer via cellulare e via web, Poste Italiane e MoneyGram offrono un servizio di nuova generazione che risponde in maniera più dinamica, comoda e sicura alle esigenze dei cittadini stranieri.

Grazie alle nostre esclusive piattaforme tecnologiche, l'operazione potrà essere eseguita ora in qualunque momento e in qualsiasi luogo, ampliando al tempo stesso la diffusione delle transazioni con moneta elettronica anzichè con denaro contante, in sintonia con le strategie internazionali di war on cash”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il