BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Le migliori università in Italia 2009: la classifica secondo i parametri ministeriali

Roma, Bologna e Milano: i migliori atenei d'Italia. La classifica



Proprio ieri l’Università di Bologna, una delle più prestigiose in Italia, è stata bocciata dal suo stesso rettore, ma l’opinione da lui espressa contrasta con i dati emersi dagli studi ministeriali sulla validità della stessa.

I risultati hanno, infatti, premiato La Sapienza di Roma, l'Alma Mater di Bologna e la Statale di Milano. Si è misurata la quota di fondi ottenuti grazie ai successi dell'ateneo nelle pagelle del comitato di valutazione della ricerca, nei bandi di interesse nazionale e in quelli del VI programma quadro dell'Ue. Il Politecnico di Milano primeggia in Europa, mentre la Sapienza di Roma vince in Italia e nelle valutazioni fondate sul numero di brevetti spicca Ferrara.

Sul versante della didattica, i riconoscimenti più importanti sono quelli ottenuti da Bologna, seguita dalla Sapienza e dalla Federico II di Napoli. Fra i politecnici, quello di Milano (medaglia d'oro nelle ultime graduatorie sulla qualità universitaria del luglio scorso) esce con una larga vittoria dal confronto con i concorrenti, che vede invece all'ultimo posto il Politecnico di Bari. Ad affondare è Catanzaro, che chiude la graduatoria generale, in particolare per il basso numero di docenti di ruolo nelle materie di base e caratterizzanti.

A Viterbo, Palermo e Sassari, invece, colpisce il fatto che più dell'85% degli studenti non riesce ad approdare al secondo anno con almeno i 2/3 dei crediti previsti. Nel primo anno di applicazione del fondo per il merito, questa pioggia di indicatori ha determinato effettivamente scostamenti minimi nel totale delle singole università perché al netto delle quote con cui gli atenei stessi hanno alimentato il fondo, i premi effettivi non hanno superato i 60-70 milioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il