BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Termini Imerese e licenziamenti Fiat: Marchionne contro Scajola

Querelle tra Marhionne e scajola per il futuro dello stabilimento di Termini Imerese



E’ querelle accesa tra l’ad della Fiat Sergio Marchionne e il ministro Claudio Scajola che, nei giorni scorsi, aveva definito una ‘follia’ l'eventuale chiusura di Termini Imerese. Così Marchionne ha risposto: “Prima di usare un linguaggio pesante come follia uno dovrebbe capire i dati e se li capisce arriverebbe a conclusioni diverse”.

La possibile chiusura dello stabilimento di di Termini Imprese, che ha portato allo sciopero degli operai Fiat, ha scatenato la polemica di Scajola. “Non si può far crollare un polo industriale come Termini Imerese dove c'è la disponibilità da parte del settore pubblico, intendo sia la Regione che il Governo, a proseguire investimenti per la migliore infrastrutturazione di quell'area. Comprendo la necessità che tutto il comparto automobilistico abbia bisogno di ristrutturazione, ma non si può pensare nel nostro Paese di diminuire lo sviluppo industriale, tanto più nel Meridione dove vogliamo intensificare la presenza industriale”, ha aggiunto, ribadendo però la sua contrarietà alla chiusura dello stabilimento.

In conclusione del suo intervento, il ministro ha, inoltre, annunciato da che il Governo sta valutando con gli altri paesi europei l'idea di nuovi incentivi al settore auto”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il