BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Multe auto fino a 250 euro e ritiro della patente se si fuma. Nuova legge

L'accordo è unanime: sanzioni salate per chi fuma mentre guida



La sigaretta distrae più del cellulare: l’Italia, dopo la Gran Bretagna, vieta di fumo per chi è al volante. L’idea è del senatore leghista Piergiorgio Stiffoni. Secondo gli ultimi dati Aci-Istat, infatti, la guida distratta ha provocato nel 2008 più di 40 mila incidenti, il 15,5% del totale. 

Il nuovo divieto per i guidatori arriverà sotto forma di emendamento alla riforma del codice della strada, il testo già all’esame della commissione che azzera il livello di alcol per i neopatentati. La multa prevista per chi viene beccato a fumare mentre guida sarà di 250 euro più la sottrazione di cinque punti dalla patente, sanzione raddoppiata se a bordo ci sono minori.

“È un’idea di buon senso e siamo pronti a votarla”, sostiene il capogruppo del Partito democratico Marco Filippi. Via libera anche dal Pdl: il relatore Angelo Cicolani ha detto che “La sigaretta al volante non distrae solo quando l’accendiamo o la spegniamo. Se cade un pò di cenere, e capita, è facilissimo perdere il controllo. Il divieto aumenterà la sicurezza”.

Tutti d’accordo, dunque, sul divieto di fumo l’accordo ma c’è un altro punto che fa sfumare l’unanimità necessaria per la procedura abbreviata. La Lega vorrebbe considerare responsabile di omicidio volontario chi provoca un incidente mortale dopo aver bevuto.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il