BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Disoccupati e lavoratori a progetto senza lavoro: aumenta indennità e richiesta più semplice

Cambia la busta paga dei lavoratori: le novità



Cambia la busta paga dei lavoratori: l'una tantum per i lavoratori a progetto disoccupati salirà da 2 a 4 mila euro; prevista la semplificazione dei requisiti per l'indennità di disoccupazione; l'introduzione di premi e incentivi per il ricollocamento dei lavoratori svantaggiati; uno sconto del 40% sulle sanzioni e gli interessi legali relativi al contenzioso contributivo.

Sono questi nuovi contenuti del pacchetto welfare che farà parte della nuova Finanziaria. Per i cocopro è prevista l'una tantum massima per coloro che perdono il lavoro che passa dal 20% al 30% in crescita da 2 mila fino a 4 mila euro l'anno e riguarda solo i soggetti iscritti alla sola gestione separata dell'Inps, a patto che l'anno precedente il loro reddito lordo sia stato compreso fra i 5 mila e i 20 mila euro.

Per l'indennità di disoccupazione l'emendamento prevede che nel 2010 sia possibile computare anche i periodi svolti sotto forma di collaborazione coordinata e continuativa, per un massimo di tredici settimane. Mentre per i cinquantenni con almeno 35 anni di anzianità contributiva sarà introdotta la contribuzione figurativa integrativa.

Il pacchetto introduce, inoltre, una serie di premi (fra 800 e a 5mila euro) per le agenzie per il lavoro in grado di far assumere con contratto di lavoro dipendente cassintegrati, disoccupati o disabili. Incentivi anche per i datori di lavoro che assumono a tempo indeterminato persone con l'indennità di disoccupazione. L'incentivo sarà pari all'indennità che lo Stato non dovrà erogare a causa dell'assunzione del disoccupato. Inoltre, saranno stanziati 100 milioni di euro per l'apprendistato e le attività di formazione.

Disoccupati 2016: assegno, indennità, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi è rivolto e come funziona

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il