Sospensione mutuo alle famiglie: requisiti, condizioni, tetto massimo e beneficiari

Al via da gennaio 2010 la nuova moratoria sui mutui per le famiglie in difficoltà. Le condizioni



Partirà da gennaio 2010 la nuova moratoria sui mutui, a sostegno delle famiglie che in crisi devono sostenere pesanti finanziamenti sulla prima casa. Il provvedimento dovrebbe riguardare i prestiti non superiori a 120mila euro.

La misura contemplerà un tetto massimo, inizialmente previsto di 100 mila euro ma poi alzato. La nuova misura interesserà tutte quelle famiglie colpite da licenziamenti o cassa integrazione, sospensione o riduzione dell'orario di lavoro per almeno 30 giorni,  purchè questi eventi si siano verificati dal 30 giugno al 31 dicembre 2009.

Rientrano nel provvedimento anche i mutui sottoscritti per costruire o ristrutturare la casa. La proposta delle banche però prevede che la moratoria non sia applicata a mutui per i quali ci siano stati di pagamento di almeno 90 giorni.

Esclusi anche i mutui per i quali si siano registrati meno di 90 giorni di ritardo, nel caso in cui la morosità sulle rate sia iniziata prima della perdita del lavoro o della cassa integrazione. Non rientreranno nella moratoria neanche i finanziamenti con durata inferiore ai 5 anni, quelli con agevolazioni pubbliche o con assicurazioni di copertura dei rischi.
  
 

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci Fonte: pubblicato il