BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Trovare lavoro per neolaureati: nuova banca dati online per inserire il proprio curriculum

La nuova banca dati per inserire i giovani talentuosi nel mondo del lavoro



Il lavoro in questo periodo post crisi che ancora fa sentire i suoi effetti è un obiettivo per molti difficile da raggiungere. Che si parli di studenti già laureati o di non iscritti all’università, la quasi impossibilità di riuscire a trovare un’occupazione che soddisfi le richieste di chi lo cerca, da un punto di vista di impegno ed economico, è sempre molto alta.

Così, per evitare che i nostri giovani sempre più formati vadano alla ricerca di occasioni ‘fuori’, per offrire una possibilità ai giovani talenti, è nata la prima banca dati ondine che ‘raccolgie’ una generazione di giovani dottori e di talenti selezionati pronti per debuttare nei posti più ambiti del mercato del lavoro, nei centri di ricerca e nell'industria.

Questa banca è stata presentata in Toscana e per la prima volta mette insieme tre accademie di alta formazione: due di Pisa, la Scuola Normale e la Sant'Anna, una di Lucca l'Imt. Il risultato è un consorzio che si chiama UJ Career and placement Services, “Un progetto nato per rispondere a una criticità del Paese che non riesce più a garantire a studenti di eccezione, brillanti, prospettive occupazionali commisurate al loro valore”, ha spiegato il direttore della Normale Salvatore Settis.

Il nuovo database sarà utile a far conoscere alla società e al mercato le qualità e le competenze che i talenti delle scuole di eccellenza sviluppano per agevolare loro l'accesso a tirocini, stage e contratti. Qualche esempio dell’esito di questa banca? Alla Bocconi il 55% dei laureati nella specialistica hanno già un lavoro prima del giorno della tesi mentre alla Sant'Anna di Pisa a un anno dalla specializzazione sono tutti occupati e a un anno dalla laurea lo sono il 96% dei neodottori.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il