BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Expo Milano 2015 e tecnologia: quali investimenti ICT sono previsti?

Expo 2015 di Milano vetrina di innovazione. Il programma



Expo Milano 2015 come occasione di incontro e scambio culturale piuttosto che di mera vetrina commerciale e tecnologica. L’evento che si sta preparando a Milano e che fra 5 anni porterà considerevoli cambiamenti nella città metropoli di Italia rappresenterà un’importante esposizione innovativa dal punto di vista delle tecnologie.

Considerando che filone dell’evento sarà ‘Nutrire il pianeta, energia per la vita’ è implicito che si faccia, dunque, riferimento, ad azioni sulla considerazione dell’uso delle risorse informatiche per migliorare la relazione fra città (intesa come ambiente urbano) e cittadini, fra territorio e sistema delle imprese. Importante sarà anche il ruolo che ricopriranno informatica, Internet e reti all'Expo.

La società Expo 2015 ha stanziato 60 milioni di euro per le infrastrutture tecnologiche a supporto dell'evento; 137 milioni per le tecnologie operative; poco meno di 200 milioni di euro realizzare progetti per il momento solo ipotizzari in atto di infomobilità e logistica, eco-sostenibilità e sicurezza, servizi di connettività e sistemi digitali per il turismo.

Obiettivo: utilizzare le tecnologie Ict in modo trasversale, coinvolgendo tutti i soggetti attivi sulla filiera produttiva dell'evento. Ciò significa che i visitatori previsti e le migliaia di operatori dovranno trovare nelle tecnologie le risposte immediate alle loro esigenze. Il primo passo sarà, dunque, quello di identificare i partner tecnologici che possano assicurare il livello di innovazione previsto sia in termini di potenzialità di offerta di servizi al cittadino sia per quanto attiene alle attività connesse all'evento, dai trasporti alla sanità, dalla logistica alla gestione operativa dell'evento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il