Wiki muove i primi passi in azienda

Sap Venture investe in Socialtext e illumina un settore che non vuole limitarsi al successo di Wikipedia



Sap Ventures, la società di venture capital del colosso tedesco del software gestionali per l'impresa, ha investito 850 mila dollari in Socialtext, una startup americana che intende sviluppare un sistema di comunicazione sociale ispirato alla logica wiki. Una piccola notizia che segnala però un cambiamento di clima da parte delle aziende che si stanno aprendo sempre di pù al mondo dei blog.

Per comprendere cosa significhi la mossa di Sap Ventures bisogna tornare al concetto di wiki, parola hawaiana che significa “rapido”, che è ormai sinonimo di contributo aperto. Il termine è diventato famoso grazie a Wikipedia, l'enciclopedia online a cui chiunque può contribuire e può fruire dei contenuti pubblicati online. Wikipedia è un'enciclopedia con oltre due milioni di articoli in 180 lingue realizzati da persone comuni come da accademici. Una colossale opera open source, che di recente si è arricchita di un portale di informazione Wikinews, dove chiunque può entrare e correggere gli articoli scritti da qualcun altro in precedenza. Un sistema che a prima vista potrebbe produrre il caos e che invece ha permesso di realizzare una enciclopedia che cresce di giorno in giorno e che si è guadagnata una forte autorevolezza per i suoi contenuti.

Dal punto di vista tecnologico con Wiki si intende una soluzione di pubblicazione collaborativa ipertestuale, che permette la libera diffusione della cultura e del pensiero. Chiunque può creare, modificare e cancellare le informazioni di queste pagine, mantenendo traccia del proprio contributo e nel contempo renderle disponibili agli altri. Scopo di Socialtext è di realizzare soluzioni di questo tipo utilizzate dalle aziende per il lavoro di gruppo anche a distanza mantenendo sempre aggiornati i partecipanti sul lavoro degli altri. Non a caso Ross Mayfield, fondatore di Socialtext del cui board è membro anche il fondatore di Wikipedia Jimmy Wales, è un fautore dell'impresa virtuale. 

“Sono convinto - scrive sul suo blog - che essere virtuali è la maniera migliore per fare nascere un'azienda”. Secondo Mayfield i costi del settore immobiliare sono infatti fra le cause principali della morte di decine di start up. Per questo, aggiunge, Socialtext è nato con quattro persone che lavoravano in punti diversi degli Stati Uniti. ”Ognuno di noi lavorava dai propri home office”, racconta, con broadband e software collaborativi come strumenti principali. Socialtext, Irc, Instant messaging, Skype sono alcune delle soluzioni utilizzate dai quattro che in questo modo avevano a disposizione una conference room virtuale, blog e altro. In tutto questo c'è spazio anche per il Wiki che ha permesso di sviluppare una memoria di gruppo condivisa.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il