BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti alle imprese e Basilea 2: requisiti richiesti prorogati fino al 2012

Ritarda l'entrata in vigore di Basilea 2. Le proroghe



Ci sarà tempo ancora fino al 2012 per adeguarsi ai più severi requisiti sui capitali richiesti alle banche. Ritarda, dunque, l'entrata in vigore di Basile2 sui requisiti di capitale delle banche che approva il nuovo impianto Ue ma concede agli istituti più tempo per adeguarsi alle nuove regole più rigide.

Le nuove disposizione del Comitato di Basilea si pongono come obiettivo quello di  consolidare il capitale bancario dopo il forte periodo di crisi vissuto e la scia delle sue conseguenze nel mondo finanziario, ritardando al 2012 l'entrata in vigore definitiva. Nel frattempo, le banche vivranno una fase di transizione (grandfathering), periodo durante il quale vecchie e nuove regole potranno convivere ed essere comunque applicate.

Il regolamento finale prevede, infatti, un innalzamento dei coefficienti patrimoniali minimi richiesti alle banche. Ad esempio, per quanto riguarda il patrimonio di vigilanza sarà mantenuto per un periodo di tempo sufficientemente lungo il riconoscimento prudenziale di alcuni strumenti di capitale esistenti che in futuro non saranno più computabili sulla base della nuova normativa.

Il Comitato di Basilea inizierà, dunque, ad introdurre le nuove regole su proposte di modifica alla regolamentazione prudenziale internazionale in materia di capitale e liquidità delle banche nel 2012 ma fisserà un periodo di transizione affinché questo passaggio non risulti traumatico per le banche.

Le proposte si aggiungono ai nuovi standard pubblicati lo scorso luglio sul trattamento prudenziale dei rischi di mercato e di alcune operazioni di finanza innovativa.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il