Prestiti 2010 per professionisti con partita iva e micro imprese da Unione Europea

Progress il nuovo progetto Ue per liberi professionisti. Cosa prevede



Si chiama Progress il nuovo progetto Ue che dal 2010 al 2013garantirà l'accesso agevolato al microcredito, con un fondo da 100 milioni di euro a sostegno della creazione e ello sviluppo di piccole imprese e l'avvio di attività autonome. Rientrano nel piano Pmi e i professionisti a partita IVA sono i soggetti beneficiari, soprattutto se rimasti senza lavoro per la crisi.

Obiettivo della nuova iniziativa è quello di promuovere imprenditorialità e microimpresa (con meno di 10 addetti) ma sostenere anche occupazione, integrazione sociale e pari opportunità. Le Pmi interessate a ricevere il microfinanziamento, per un prestito di 25 mila euro, dovranno garantire, come requisito necessario, quello di produrre un fatturato annuo totale di bilancio che non sia superiore ai 2 milioni di euro.

Il finanziamento sarà erogato nel periodo di tempo compreso tra il 2010 e il 2013 e per una cifra iniziale di 25 milioni di euro. Ancora da decidere il finanziamento per i prossimi tre anni. Il nuovo progetto dell’UE arriva proprio nel monto in cui la crisi economica sembra stia abbandonando il mondo della finanza, dopo aver, però, ‘mietuto vittime’ in tutto il mondo. Questa, dunque, è una nuova iniziativa volta ad una ripresa che, seppur lenta, inizia la sua strada in ogni settore.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il