Ammortizzatori sociali e aiuti per chi perde lavoro per il 2010 e riforma del Governo possibile

Nuovi ammortizzatori sociali per il 2010: il piano del governo



Gli ammortizzatori sociali previsti già qualche tempo fa per tutti coloro che, colpiti dalla crisi economica e magari avendo perso il lavoro, avevano bisogno di sostegni da parte del governo, allargano la loro platea, con risorse da stanziare che sarebbero ingenti. Innanzitutto ai lavoratori più a rischio di perdita del posto di lavoro, in primis i cosiddetti co.co.pro., con la Finanziaria 2010 è stata raddoppiata l’indennità che, in modalità una tantum, potrà essere incassata da chi ha il contratto di collaborazione scaduto e non rinnovato oppure sospeso.

A fronte dell’incremento della nuova platea di beneficiari, l’Inps, Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, ha introdotto anche, proprio dal fronte dell’erogazione degli strumenti di sostegno al reddito, delle procedure che sono sia rinnovate sia semplificate.

I nuovi ammortizzatori sociali 2010, nelle intenzioni del governo, saranno fondati su due pilastri: un'indennità di disoccupazione generalizzata per assistere chi perde il lavoro e una cassa integrazione gestita dagli enti bilaterali per affrontare le crisi aziendali. Il varo è atteso per fine marzo con un disegno di legge delega ad hoc, che prevederà una copertura strutturale anche per i cocopro.

Nel frattempo, invece, per quanto riguarda la situazione delle Pmi, gli esercenti attendono risposte in materia di investimenti, sicurezza, credito, fisco e modernizzazione del nostro Paese, specie se si considera che con la crisi 70 mila PMI hanno chiuso i battenti comportando la perdita di ben 220 mila posti di lavoro.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il