BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Google e monopolio: pesante accusa dalla Germania.

La Germania contro Google: il caso



Arriva dalle pagine del settimanale tedesco Der Spiegel la forte critica mossa dal ministro della Giustizia, Sabine Leutheusser-Schnarrenberger, contro Google che punterebbe alla creazione di ‘giganteschi monopoli, come la Microsoft’. Mentre il motore di ricerca americano, secondo il ministro, dovrebbe essere ‘più trasparente nelle proprie attività’.  E più trasparenza anche nel trattamento dei dati.

Il dito è stato puntato soprattutto contro servizi come Google Earth e Google Street View che andrebbero, secondo quanto spiegato dal ministro tedesco, ‘esaminati dal punto di vista legale’, essenzialmente in riferimento al servizio che offre la mappatura fotografica della Terra attraverso immagini satellitari, e a quello che permette di navigare virtualmente in alcune città grazie a immagini fisse riprese autoveicoli muniti di telecamera.

Nessuna buona parola neanche per la novità di Google Book: “Mi disturba questa corsa in avanti”. In Italia Google News è sotto esame da mesi e sotto indagine Antitrust. Anche l'editore De Benedetti, sulla scia di Rupert Murdoch, ha detto che l'era del "tutto gratis" deve volgere al tramonto, perché c'è chi macina profitti (Google e gli aggregatori di news), mentre chi produce i contenuti sostiene solo le spese.

E poi è sul tavolo da anni la questione spinosa della privacy, sollevata da più paesi nel mondo. "Credo che le società abbiano un obblig, e un sacco di cose dovrebbero essere migliorate. Se non accade presto potremmo dover agire sul piano legislativo" afferma ora il ministro tedesco del governo Merkel.

L’accusa, lanciata dalle pagine del Der Spiegel, segue di pochi giorni la proposta del governo francese di tassare la pubblicità online dei colossi di internet come Google, Facebook e Microsoft (la cosiddetta ’tassa Google') per finanziare misure in favore di un’offerta legale di musica e film su Internet.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il