BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Avatar il film in 3d da oggi in Italia: video, commenti e recensioni

Esce oggi il nuovo film in 3D di James Cameron



Esce oggi in Italia, ‘Avatar’, la nuova pellicola-favola fantascientifica, buonista, sentimentale firmata da James Cameron e con il film arriva anche l’omonimo videogioco ritenuto una costola del film. Per i fan dell’Avatar-mania il videogioco esce in tutti i formati e si può applicare anche all’Ipod.

È anche il primo videogame in 3D, modalità in Italia ancora poco usata visto che i televisori tridimensionali stanno ancora arrivando sul mercato e quelli in hd hanno bisogno degli appositi occhiali. Il gioco conduce nel cuore di Pandora, il pianeta alieno su cui i giocatori incontreranno i Navi, la popolazione indigena antropomorfa, di colore blu e con la coda magica, oltre a scoprire tante creature e forme di vita mai apparse prima nel mondo dei videogiochi.

Allo scoppio della guerra tra i Navi e la Corporazione Rda (un consorzio per l’esplorazione spaziale dedito alla ricerca di risorse preziose), i giocatori si ritroveranno coinvolti direttamente nella lotta per la vita del pianeta e il destino di un’intera civiltà.

Ma l’evento della giornata è l’arrivo, finalmente dopo tanto parlare e anticipare, del film che, come ogni pellicola di Cameron, basti pensare solo al ‘Titanic’ più visto di tutti i tempi, vanta già un primo record: il più alto numero di copie in 3D, 414 su un totale di 932.

Inoltre, nonostante critiche e polemiche degli ultimi giorni che contestavano al film l’essere troppo esplicito con la violenza e in altre scene poco educative, ‘Avatar’ arriverà nei cinema italiani senza alcuna censura. In 160 minuti di pellicola la violenza c’è ed è evidente, ma non è mai eccessiva, nessuna scena di sesso, poche le sigarette fumate da Sigourney Weaver, fatto che ha scatenato un’ondata di proteste negli Usa, effettivamente troppo esagerate. Pronti allora ad assistere al grande spettacolo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il