Tassi di interesse 2010: Trichet li conferma bassi per tutto l'anno o quasi

Ancora deboli i tassi di interessi. lenta la ripresa economica. così Trichet



I tassi di interesse potrebbero ricominciare a salire a fine terzo trimestre o nel quarto trimestre ma solo se l'economia confermasse veri miglioramenti e ci fossero buoni segnali da parte mercato del lavoro, oggi ancora in seria difficoltà.

 Il presidente Bce Jean Claude Trichet conferma, per quanto riguarda il settore creditizio, che il ciclo del credito rimarrà ancora debole e che bisogna migliorare la situazione dei prestiti alle aziende e soprattutto alle famiglie, che sono in difficoltà. Per quanto riguarda le banche, invece, il governatore le esorta a risanare i bilanci ed a rafforzare il capitale con mezzi propri.

Secondo Trichet, la ripresa nel 2010 procederà moderatamente, visto che alcuni fattori legati alla crescita del Pil sono temporanei, in particolar modo le misure straordinarie di sostegno all'economia che si stanno, comuqneu, esaurendo.

Obiettivo sarà cercare di ridurre l'impatto sull'attività economica il più possibile. Le pressioni inflazionistiche resteranno basse nel medio termine, con un tasso che si attesterà nel target del 2% fissato dalla Bce mentre nel breve periodo vede un'inflazione all'1%. Restano, inoltre, piuttosto equilibrati i rischi d'inflazione.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il