BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rimborso Iva tassa rifiuti: come fare domanda online su Internet

Si potrà richiedere fino al 30 gennaio il rimborso Iva sulla Tia. Come fare



E’ attiva ancora fino al 30 gennaio 2010 la raccolta via email delle domande inviate per ottenere il rimborso dell’Iva pagata sulla tassa dei rifiuti. A comunicarlo è Associazione Contribuenti Italiani che presenta sul proprio sito www.contribuenti.it la domanda online per ottenerla e come in caso di difficoltà nella compilazione ci siano a disposizione dei contribuenti e degli enti, sul territorio, le Direzioni Regionali dell’Associazione al fine di recuperare un’imposta pagata in maniera illegittima.

In base ad una sentenza della Corte Costituzionale, l’Iva non sarebbe, infatti, applicabile sulla Tariffa di Igiene Ambientale (TIA), per cui tutti coloro che negli ultimi dieci anni hanno pagato l’imposta sul valore aggiunto nelle cartelle di pagamento, hanno diritto al rimborso. Contribuenti.it stima che il rimborso medio a favore delle imprese sia pari a ben 3.750 euro, mentre sarà di 350 euro medi per nucleo familiare.

I rimborsi, in accordo con quanto sottolineato da Vittorio Carlomagno, presidente di Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani, dovranno essere erogati a favore di cittadini ed imprese, in un’unica soluzione, entro il termine di massimi trenta giorni dalla ricezione dell’istanza e le domande che arriveranno entro la fine del mese di gennaio saranno valutate seguendo un ordine cronologico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il