BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Finanziamenti imprese in Lombardia 2010: dalla Regione primo fondo dell'anno

Nuovo fondo dalla Regione Lombardia a sostegno dello sviluppo delle Pmi locali



La Regione Lombardia, su proposta del presidente Roberto Formigoni, a favore della competitività delle imprese (41 milioni di euro), l'attrattività e la competitività dei territori (10 milioni), microimprese e artigianato (14,5 milioni), ha stanziato un fondo regionale pari a 66 milioni di euro a sostegno di crescita e sviluppo competitivo sul mercato nazionale delle imprese locali.

Di questi 66 milioni stanziati, 35.115.000 sono a carico di Regione Lombardia, 30.665.000 messi a disposizione dal Sistema camerale e 220.000 provenienti da altri soggetti, ma tutti da essere investiti nel programma d'azione per 2010.

Questo nuovo programma prevede sostegni a progetti innovativi promossi dalle imprese, sia start up che spin-off universitari, frutto dell'incontro tra chi crea l'innovazione e chi la mette sul mercato; è volto, poi, a favorire le aggregazioni e lo sviluppo di politiche di filiera e di rete, l'adeguamento delle infrastrutture, l'attrattività turistica e culturale, l'attrazione di produzione cinematografica e la crescita della conoscenza e del capitale umano.

Infine, gli aiuti stanziati serviranno a promuovere l'innovazione per la sostenibilità, il risparmio energetico, l'utilizzo di fonti rinnovabili, la riduzione delle emissioni e il contenimento delle produzione di rifiuti e il loro riutilizzo. Tema, quest’ultimo,particolarmente caro alle politiche di sviluppo contemporanee che puntano, soprattutto, ad un risparmio energetico che risulti davvero notevole.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il