BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Giornali a pagamento: il New York Times è pronto alla svolta. Prezzi e condizioni

Il New York Times presto a pagamento online



L’annuncio è ufficiale: per leggere il New York Times online presto si pagherà. Il più grande giornale del mondo, oggi in rete ancora gratuito, non avrebbe ancora stabilito quanti saranno i pezzi che i lettori potranno consultare liberamente. Ma è probabile che il tetto del consumo gratuito sia maggiore e il costo dell’abbonamento minore di quelli adottati dal quotidiano finanziario inglese.

L’annuncio del nuovo regime potrebbe arrivare già a fine mese, forse addirittura il 27 in contemporanea con l’uscita pubblica di iSlate, il nuovo tablet pc  di Apple, che tra le applicazioni disponibili fin dal lancio, previsto per marzo, dovrebbe avere anche una versione digitale innovativa del New York Times.

La questione del pagare per il leggere il NW Times online era sul piatto già da tempo, discussa dallo stesso editore, Steve Keller lo scorso anno. La novità di ora riguarda il metodo scelto per consultare il giornale. Non sarà proposto un abbonamento come quello del Wall Street Journal, ma un modello a tassametro, simile a quello del Financial Times, con il quale è possibile leggere dieci pezzi gratis in 30 giorni, oltre alle informazioni societarie pubblicate negli ultimi cinque anni, prima della richiesta di mettere mano al portafoglio.

Nel momento in cui si supera tale soglia, il Financial Times fa pagare un abbonamento settimanale che costa tra i 3,59 e i 6,99 euro, e nella versione più cara comprende anche l’applicazione per i cellulari e i commenti esclusivi del direttore.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il