BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Conto deposito 2010: quale è il migliore? Confronto fra le offerte

Come scegliere il miglior conto deposito. Offerte e confronti



Per depositare e risparmiare denaro e rientrare in possesso del proprio investimento quando si vuole, ogni cittadino dovrebbe affidarsi ad un conto deposito. Ma cos’è un conto deposito? Si tratta di un conto corrente bancario che consente di gestire il proprio risparmio e che garantisce un rendimento più elevato rispetto ad un conto corrente tradizionale.

Il conto deposito risulta essere lo strumento ideale per chi intende far crescere la propria liquidità senza alcun tipo di rischio ed è consigliato perchè offre rendimenti più elevati rispetto ai tradizionali conti correnti bancari e rispetto a investimenti come Bot o Buoni Fruttiferi Postali. Il vantaggio di questi conti è che solitamente non impongono il pagamento di bolli e quindi è possibile anche aprirne più di uno e propongono ai clienti, inoltre, servizi di alimentazione automatica grazie ai quali è possibile impostare automaticamente un trasferimento mensile sul proprio conto.

La prima ad introdurre questo tipo di conto in Italia è stata ING Direct che ha lanciato ContoArancio. Ma oggi la gamma di offerte si è notevolmente ampliata. Per scegliere il miglior conto deposito per le proprie esigenze, è utile confrontare i vari conti in base al tasso offerto, perchè in quanto a garanzia dei depositi essi offrono la medesima garanzia di un deposito effettuato presso un qualunque istituto bancario essendo tutelati dal Fondo Interbancario di Tutela dei depositi. Risultano quindi sicuri i depositi sino a Euro 103.291,38 (in caso di default della banca sarà il fondo a garantire).

Ma il confronto è giusto farlo anche valutando le diverse promozioni che poi ogni istituto offre. Fra i migliori conti oggi disponibili c’è quello offerto da CheBanca e il conto deposito al 2,50%. Il conto deposito di CheBanca (banca retail di Mediobanca) paga in anticipo il 2,50% (rendimento annuale). I soldi sono, comunque, sempre disponibili: se si ha bisogno prima di 3, 6 o 12 mesi (a seconda del periodo scelto), viene comunque riconosciuto per l'intero periodo il tasso base del 1,00%. E' senza costi di gestione, apertura o di chiusura (anche l'imposta di bollo è compresa). Lo si collega a un proprio conto corrente, per poter remunerare la liquidità fino al tasso lordo del 2,50% e non è una promozione.

Per quanto riguarda i rendimenti, se si decide di vincolare le somme per 3, 6, 12 mesi saranno corrisposti in anticipo gli interessi (in vigore fino al 28 febbraio 2010) o sottoscrivere i Pronti Contro Termine (PCT): - 3 mesi: conto deposito 1,50% lordo (1,09% netto); - 6 mesi: 2,00% lordo (1,46% netto); - 12 mesi: 2,50% lordo (1,82% netto) e agli interessi verrà poi applicata la ritenuta fiscale del 27%. 

Ing Direct offre il primo conto deposito ad alto rendimento che consente di gestire la propria liquidità a costo zero: 2,50 % per 12 mesi e se porti un amico 2,75 %. L’opzione Arancio+ consente di incrementare il tasso base dal 1,50 % al 2,50 % annuo. Questo tipo di conto è consigliato a chi voglia mettere da parte i propri risparmi in modo sicuro, ottenendo allo stesso tempo un ottimo interesse attivo.

Banca Carige offre un conto di deposito online che promette una tra le migliori remunerazioni sul mercato: 2,50% per 6 mesi. Gli interessi sono liquidati ogni 6 mesi, nessuna spesa, massima sicurezza e semplicità di utilizzo ed è consigliato a chi non vuole rinunciare ad un ottimo rendimento della liquidità e non vuole vincolare il proprio denaro.

Altra offerta è quella di IWBank che arriva a far ottenere il 2,00% netto. In questo caso occorre avere un conto corrente IWBank e un conto ondine. Il conto IWBank può essere aperto gratuitamente. Il denaro deposistato verrà vincolato a scelta del correntista per 90-180-365 giorni (investendo in titoli di stato) ma col vantaggio della tassazione del 12,5% invece del 27%.

 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il