BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Italia a rischio debito e fallimento come Grecia, Spagna e Portogallo? La situazione

L'Italia più forte di Spagna e Portogallo. La situazione economica attuale



Prima la Grecia, ora Spagna e Portogallo e c’è chi dice che presto toccherà anche all’Italia. “In molti Paesi dell’area euro si registrano squilibri di bilancio ampi e rapidamente crescenti”, ha dichiarato il presidente della Banca centrale europea Jean-Claude Trichet, accrescendo le preoccupazioni non tanto per la situazione greca, già nota e dove il deficit di bilancio è schizzato sopra il 13%, ma che si preannuncia un piano di rientro per il 2012, quanto le paure su Spagna e Portogallo.

Mentre l’euro torna ai livelli di sette mesi fa sul dollaro si scatenano le vendite sui mercati azionari europei e salgono rapidamente i Credit Default Swaps, in pratica le assicurazioni sul rischio di fallimento, per i titoli pubblici di quei Paesi. C’è chi, però, assicura che tra Portogallo, Italia, Grecia e Spagna, proprio l’Italia sia il paese che al momento pare stia meglio di tutti: sebbene il suo rapporto debito/Pil sia il più alto in assoluto, vanta anche un livello di disoccupazione inferiore a quello degli altri Stati mediterranei e una struttura delle medie imprese che, comunque, nonostante le difficoltà, permette di evitare quelle tensioni che nei paesi vicini hanno creato confusioni.

Per cui il rischio di una crisi sembrerebbe scongiurato se si continuerà seguendo una politica fiscale che, magari, diventi anche più rigida. Nel frattempo, le televisioni americane mandano in onda nei telegiornali news e commenti sul forte calo a Wall Street, attribuito coralmente allo stress sui mercati finanziari derivato in Europa dai paesi ad alto debito e deficit pubblico, con problemi di "rischio sovrano".

In particolare il TG di NBC, Nightly News, guidato da Brian Williams, ha lanciato l'allarme segnalando le difficoltà che arrivano da Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia e Spagna. Il giornalista in studio, David Faber, ha parlato di “enormi deficit di bilancio, proprio come negli Stati Uniti e peggio che negli Stati Uniti, per paesi che spendono fino al 40% di quel che incassano in tasse solo per pagare gli interessi sul debito”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il