BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Blog nel 2010 in calo: meno della metà rispetto al 2006.

I social network soppiantano la popolarità dei blog. La nuova tendenza



Era una bella novità ma il blog, a distanza di pochi anni dalla sua nascita, sembra sia già diventato vecchio e ‘passato di moda’. La sua popolarità, infatti, sta diminuendo a favore dei più veloci e attuali social network. A sostenere il nuovo trend è stata una ricerca del Pew Internet and American Life Project condotta su 2.253 americani tra i 18 e i 29 anni e su 800 giovanissimi americani tra i 12 e i 17 anni di età.

E’ la lentezza è il motivo principale del declino del blog: la percentuale dei teenager che ne fa uso è scesa al 14% mentre nel 2006 era del 28%, mentre i trentenni continuano a manifestare un certo attaccamento al diario sul web e addirittura gli animatori di blog in questo segmento anagrafico sono in leggera crescita.

In generale per i giovani è molto meglio aggiornare il proprio status su Facebook o andare online attraverso i dispositivi mobili e wireless, come dichiara il 55% degli intervistati tra i 18 e i 29 anni e il 27% degli intervistati tra i 12 e i 17 anni. Si tratterebbe di un cambiamento abbastanza netto nelle esistenze online delle utenze più giovani, per cui, leggere un post non sarebbe più così divertente. O per lo meno non come condividere le proprie esperienze su una piattaforma social.

L'uso rapido dei messaggi di testo via cellulare avrebbe quindi fatto da apripista alla trasformazione dal macroblogging al microblogging. Ma nonostante questa perdita di popolarità, non significa che il diario online sia destinato a morire, semplicemente i blog dovranno cambiare e, pare, che questo processo stia già avvenendo.  Per cui il blog continuerà a rimanre quel luogo virtuale di riflessioni su grandi eventi (matrimonio, nascita di un bambino, e simili) ed avvenimenti della quotidianità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il