BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Windows Phone 7 Series: caratteristiche, funzioni e video del nuovo sistema operativo Microsoft

Le novità Microsoft al MWC 2010 di Barcellona



E’ stato il Mobile World Congresso, inaugurato ieri, la cornice in cui Microsoft ha presentato la nuova generazione di dispositivi Windows Phone. E’ stata battezzata Windows Phone 7 Series e mira a ‘presentare un nuovo tipo di esperienza mobile’.

Tante, infatti, le novità e le caratteristiche innovative di questi nuovi prodotti, smartphone dal design curato che puntano proprio alla fascia di mercato dell'iPhone, a partire dalla schermata iniziale che sarà formata da sezioni aggiornate in modo, da fornire direttamente agli utenti i contenuti in tempo reale, rompendo così la tradizione delle classiche icone statiche.

La novità principale sembra essere, però, la multimedialità: il nuovo telefono cellulare, infatti, comprenderà alcuni contenuti Xbox LIVE, i contenuti video e musicali di Zune, trascurare, ovviamente, i tanto amati social network. Il tutto sarà organizzato in Hub, i centri di attività che uniranno in una singola visuale contenuti correlati su specifici temi.

Questi Hub dovrebbero mostrare le attività più frequenti svolte dagli utenti: Persone (che comprende i servizi di social networing e in particolare la possibilità di effettuare e monitorare gli aggiornamenti Facebook e Windows Live), Immagini, Giochi (in cui si offre un'integrazione ufficiale a Xbox Live online game), Musica e Video (costituito dal meglio di Zune e una radio FM integrata), Marketplace (il mercato delle applicazioni) e Office.

I primi telefoni Windows Phone 7 Series dovrebbero essere disponibili a partire dalle feste natalizie del 2010. Il CEO di Microsoft Steve Ballmer ha spiegato: “Crediamo che Windows Phone 7 Series sia un telefono che rappresenta realmente il dinamismo della vita delle persone e il loro bisogno di essere collegate alle altre persone. È il più grande lancio che facciamo nel settore della telefonia e penso che tutti si fermeranno stupiti”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il