BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Controlli contro evasione fiscale nel 2010: pagamenti INPS professionisti e società nel mirino

Professionisti e aziende nel mirino del fisco



Dopo gli ultimi dati diffusi secondo cui il 27% degli italiani non pagherebbe l’Irpef, crescono i controlli contro l’evasione fiscale e parte l'operazione Poseidone 2, che per il 2010 in prevede nuove attività di accertamento sui contributi INPS versati da partite IVA, professionisti e soci.

Nel 2010, infatti, attenzione particolare sarà prestata alle partite IVA inadempienti per quanto riguarda i contributi da versare alle casse professionali di appartenenza. In questa specifica accezione, tuttavia, il rischio è che si crei sovrapposizione di controlli tra INPS ed enti previdenziali privati (Adepp) per i professionisti iscritti ad albi come Enpam, Inarcassa, Cassa forense se avvocato, INPGI, ecc.

Per questo motivo è allo studio la definizione di un apposito tavolo tra responsabili INPS, casse private e Ministero del Lavoro. Nel frattempo, nel programma INPS trova posto anche un progetto di affiancamento delle imprese, che, attraverso tutoraggi e controlli (circa 2.800 per il 2010), controllerà dati delle banche dati interne (agevolazioni, contratti dei dipendenti, contributi e indennità, ecc) e riguarderà aziende con dichiarazioni di importi contributivi oltre i 300mila euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il