BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Usare conto corrente sul cellulare e fare pagamenti con lo smartphone delle Poste. Costo: 22,90 euro

Il nuovo cellulare low cost di Poste Italiane: cosa offre e come si usa



Un cellulare ultra economico, prezzo 22,90 euro, a marchio proprio e con a fianco in bella vista quello del produttore che l'ha seguita in questo progetto, la cinese Zte. E’ questa l’ultima novità lanciata dal Gruppo Poste Italiane.

Il telefonino, modello PM-1001, sarà in commercio dai primi di marzo attraverso il Catalogo PosteShop (disponibile in tutti e 14mila uffici postali italiani) e oltre ad essere sfacciatamente low cost, offrirà ai suoi utenti la possibilità di accedere, in modo rapido e guidato, alle funzionalità Semplifica contenute nella Sim card di Poste Mobile già rese disponibili via cellulare ai titolari dei servizi BancoPosta e PostePay.

Con soli 23 euro, Poste Italiana dà la possibilità di operare sul proprio conto corrente postale per trasferire denaro, pagare bollette, controllare i propri movimenti o anche acquistare i biglietti dei mezzi pubblici. Dal punto di vista tecnico, il nuovo cellulare, dotato di schermo Tft in bianco e nero di soli 1,5 pollici, supporte le reti Gsm e garantisce una discreta autonomia delle batterie.

Se l'esperimento di Poste Italiane riscuoterà successo, e i presupposti sulla carta ci sono, il modello PM-100 sarà solo il primo di una lunga serie di cellulari che saranno in grado di offrire questo nuovo tipo di servizi e, inoltre, sarà il primo modello che col tempo subirà certamente un’evoluzione della specie e si concretizzerà (la conferma arriva direttamente da Zte) in un apparecchio a piattaforma Android.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il