Licenziamento

Cos’è il licenziamento?

Stando a quanto riportato dal diritto del lavoro, il licenziamento è un istituto giuridico che consente di mettere fine ad un rapporto di lavoro in base a determinate motivazioni. Si va incontro a modifiche dell'attuale normativa in attesa di definizione.

Con il licenziamento i datori di lavoro possono concludere rapporti lavorativi con i propri dipendenti, giustificandoli con diverse motivazioni. La Legge Brunetta attualmente in vigore prevede casi specifici di licenziamento come licenziamento per giusta causa dovuto ad un notevole inadempimento degli obblighi contrattuali da parte del lavoratore, continui ritardi, detenzione per condanna passata in giudicato, assenza per malattia prolungata, inidoneità fisica del lavoratore; per motivi economici; licenziamento disciplinare, licenziamento discriminatorio, ormai illegittimo, perché scatterebbe per motivi contrari ai diritti fondamentali dell’uomo, garantiti dalla Costituzione come il diritto di pari dignità sociale e uguaglianza di fronte alla legge, senza distinzione di sesso, razza, lingua, religione.

In particolare, secondo quanto previsto dalla riforma Brunetta,  in tema di licenziamento per giusta causa, la sanzione disciplinare del licenziamento vale anche per falsa attestazione della presenza in servizio, mediante l’alterazione dei sistemi di rilevamento della presenza o con altre modalità fraudolente, ovvero giustificazione dell’assenza dal servizio mediante una certificazione medica falsa o che attesta falsamente uno stato di malattia.

In questo caso il licenziamento è senza preavviso; per ingiustificato rifiuto del trasferimento disposto dall’amministrazione per motivate esigenze di servizio; per falsità documentali o dichiarative commesse ai fini o in occasione dell’instaurazione del rapporto di lavoro ovvero di progressioni di carriera; per reiterazione nell’ambiente di lavoro di gravi condotte aggressive o moleste o minacciose o ingiuriose o comunque lesive dell’onore e della dignità personale altrui.

 

 

Ultime notizie su Licenziamento:

Pensioni, licenziamento statali regole riforma lavoro, quota 96, amnistia, indulto, Sistri: novità ad oggi lunedì 29 Dicembre 2014

Pensioni, licenziamento statali regole r
Sono tante le questioni lasciate in sospeso dal governo Renzi, dai quota 96 del mondo della scuola ai temi di amnistia e indulto nella giustizia.
pubblicato il 29/12/2014 alle 09:03

Decreto Pubblica Amministrazione 2013 Letta: licenziamento e mobilità obbligatori statali in esubero

Decreto Pubblica Amministrazione 2013 Letta: licenziamento e mobilità obbligatori statali in esubero
pubblicato il 06/09/2013 alle 10:30

Tagli scuola in Spending Review: rischio spostamenti o licenziamento per insegnanti

Misure spending review sulla scuola: pronti gli scioperi
pubblicato il 13/07/2012 alle 08:45

Decreto tagli spesa pubblica: sprechi, licenziamento dipendenti pubblici, abolizione province

Pronti i tagli di Bondi: cosa prevedono
pubblicato il 25/06/2012 alle 07:58

Hp: licenziamento 27mila dipendenti è ufficiale. I motivi

Previsti 27mila licenziamenti per piano di riorganizzazione azienda
pubblicato il 24/05/2012 alle 07:16

Mobilità statali e licenziamento con cassa integrazione in emendamento legge stabilità

Sale a 67 anni l'età pensionabile, aumentano le accise carburanti, mobilità per gli statali: misure maxi emendamento
pubblicato il 10/11/2011 alle 08:07
1 2