BusinessOnline - Il portale per i decision maker

iOS 11 e differenze con iOS 10, miglioramenti e novità: notifiche, batteria, Siri, fotocamera, centro di controllo

Scatto in avanti con l'iOS 11 nella gestione di iPhone e iPad. Tra i tanti miglioramenti introdotti spiccano quelli associato alla realtà aumentata e alla fotocamera.

iOS 11 e differenze con iOS 10, migliora

iOS 11 e differenze con iOS 10



Per ora si può fare riferimento solo alle versioni di prova per scoprire come iOS 11 migliora l'esperienza d'uso rispetto al precedente iOS 10. Tante le novità implementate, dalle notifiche alla gestione della batteria, dal Siri alle nuove funzioni legate alla fotocamera, fino ad arrivare alla rivisitazione del Centro di controllo. Siri utilizza le capacità di apprendimento on-device per offrire esperienze più personali in base all'utilizzo dei vari Safari, News, Mail, Messaggi. Man mano che impara gli argomenti o i luoghi preferiti degli utenti quando navigano in Safari, li suggerisce quando scrivono in Mail, Messaggi e altre app.

Con iOS 11 è possibile scattare foto in modalità Ritratto con stabilizzazione ottica dell'immagine, flash True Tone e HDR. Le Live Photos sono più espressive grazie ai nuovi effetti Loop e Rimbalzo, che creano loop video continui, mentre Esposizione lunga può catturare movimenti prolungati. In Foto, i filmati di Ricordi sono ottimizzati per essere riprodotti sia in verticale che in orizzontale e vengono creati più Ricordi. Con la nuova versione del suo sistema operativo mobile, Apple introduce una nuova tecnologia chiamata High Efficiency Image File Format che riduce le dimensioni di ogni foto scattata. Lo smartphone riconosce quando l'utente sta guidando e disattiva in automatico le notifiche, così il display non si accende. Inoltre è possibile impostare una risposta automatica ai contatti nella lista preferiti, così sanno che l'utente è al volante e non può rispondere finché non arriva a destinazione.

Realtà aumentata, punta di diamante di iOS 11

Se c'è poi un motivo di distinzione tra iOS 11 e iOS 10 è quello della realtà aumentata. Si tratta infatti di uno degli aspetti su cui gli ingegneri della società di Cupertino hanno lavorato con maggiore attenzione. Questo è uno dei segmenti di mercato su cui le grandi multinazionali stanno focalizzando gli sforzi e con iOS 11 anche la multinazionale della mela morsicata entra a pieno titolo. Apple introduce infatti una nuova piattaforma per aiutare gli sviluppatori a creare esperienze AR di alta qualità per iPhone e iPad utilizzando la fotocamera, i processori e i sensori di movimenti integrati nei dispositivi iOS. ARKit consente agli sviluppatori di sfruttare le tecnologie di computer vision per realizzare contenuti virtuali dettagliati da sovrapporre a scene reali per offrire esperienze di gioco interattive, esperienze di shopping e di design industriale. Siamo comunque in una fase intermedia destinata a subire un'accelerazione più decisa con i prossimi upgrade.

Quante novità: Foto, Centro di Controllo, AirPlay 2, App Store

Tra le novità, con i nuovi filtri professionali, la fotocamera di iPhone offre primi piani più espressivi e tonalità della pelle più naturali. Bastano pochi tap per applicare ai ritratti gli stili più classici della fotografia. Il Centro di Controllo è adesso personalizzabile e viene data la possibilità di usare il nuovo AirPlay 2 per controllare l'impianto audio in ogni ambiente della casa. Solo per fare un esempio, è possibile diffondere una canzone in salotto e in cucina nello stesso momento, regolando però il volume per ciascuna stanza. L'App Store è stato completamente ripensato con aggiornamenti quotidiani e consigli, un pannello dedicato ai giochi e le liste a tema e molto altro. I risultati delle ricerche ora includono anche articoli della redazione, trucchi, dritte e liste. La nuova versione di iOS prevede tasti virtuali fissi, un passaggio inedito per il sistema operativo mobile di Apple.

Peccato per le limitazioni per gli utenti italiani

Anche con questa versione del sistema operativo mobile di Cupertino occorre però fare i conti con qualche semaforo rosso di troppo per gli utenti italiani. Nulla di eccessivo rispetto a quanto visto in passato, tuttavia i pagamenti tra privati e Apple Pay Cash sono disponibili solo negli Stati Uniti per iPhone SE, iPhone 6 e successivi, iPad Pro, iPad di quinta generazione, iPad Air 2, iPad mini 3 e Apple Watch. E come comunicato dalla stessa azienda della mela morsicata. altre funzioni potrebbero non essere supportate in tutti i Paesi o in tutte le lingue.

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il