BusinessOnline - Il portale per i decision maker

Saranno chiusi circa 600 siti di scommesse e casinò online

Chiusi circa 600 siti. Si rischiano multe salatissime



LA NUOVA legge finanziaria e un decreto del ministero dell’Economia hanno stabilito l’oscuramento di circa 600 siti per gli utenti italiani.
A partire dal 24 febbraio gli utenti italiani non potranno più accedere ai siti di giochi d’azzardo che non hanno sottoscritto un’apposita licenza con i Monopoli di Stato.

L’ordinamento italiano, infatti, prevede che solo i Monopoli possono autorizzare giochi d'azzardo.  E non importa se  questi  svolgono la loro attività  all'estero  e se a giocare sono utenti italiani.
Hai giocatori d’azzardo, rimane poco tempo per ritirare le vincite. Gli ISP alla data prestabilita dovranno aggiornare i propri filtri e collaborare con le autorità se non vorranno incorrere in multe che vanno dai 30mila ai 180mila euro.

Non sono mancate le polemiche su questa censura ai siti stranieri. I Monopoli, tuttavia, hanno risposto con una  dichiarazione della Direzione Generale secondo cui, tra le altre cose, il provvedimento "non è oscurantista in quanto tende a non rendere accessibili i siti di quegli operatori che hanno deciso scientemente di oscurare – loro sì! – il sistema delle regole che ogni Paese democratico si dà e deve darsi per salvaguardare i consumatori, l'ordine pubblico ed il sistema competitivo".

Ti è piaciuto questo articolo?










Commenta la notizia
Fonte: pubblicato il