Aiuti e agevolazioni a fondo perduto per aprire una azienda individuale nel 2021

Bonus società Benefit, agevolazioni a fondo perduto, esoneri contributivi: quali sono gli aiuti per aprire una azienda individuale

Aiuti e agevolazioni a fondo perduto per

Quali sono gli aiuti disponibili per aprire una azienda individuale nel 2021?

Sono diversi aiuti e agevolazioni a fondo perduto per chi ha intenzione di aprire una azienda individuale, da esoneri e sgravi contributivi, a finanziamenti a fondo perduto, a bonus società Benefit e non solo, aiuti destinati a diverse tipologie di aziende e per diversi settori.
 

Quali sono gli aiuti disponibili per aprire una azienda individuale nel 2021? Aiuti per chi vuole aprire aziende individuali, finanziamenti a fondo perduto, bonus per assunzioni: sono diversi gli aiuti e le agevolazioni a fondo perduto disponibili per aprire una azienda individuale nel 2021. Vediamo quali sono. 

  • Come funziona bonus società Benefit regole in vigore
  • Agevolazioni a fondo perduto per aziende individuali a chi spettano
  • Agevolazioni contributi a fondo perduto per aziende creative
  • Aprire aziende individuali e Bonus Impresa 4.0 2021 leggi in vigore
  • Aiuti contributivi per aziende vitivinicole agrituristiche

Come funziona bonus società Benefit regole in vigore

Tra gli aiuti disponibili per aprire una azienda individuale nel 2021 c'è il bonus società benefit, destinato cioè esclusivamente alle aziende che avviano l'attività con obiettivi di benefici comuni da raggiungere nella piena trasparenza e che operano in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, territori, ambiente, attività culturali e sociali, enti e associazioni e simili.

Il bonus società benefit è un contributo che viene erogato sotto forma di credito d’imposta nella misura del 50% dei costi di costituzione o trasformazione in società benefit e tra le spese ammissibili e rimborsabili sotto forma di credito d’imposta per la costituzione della stessa società vi rientrano anche le seguenti spese:

  • spese notarili;
  • spese di iscrizione nel Registro delle imprese;
  • spese inerenti all’assistenza professionale e alla consulenza.

Precisiamo che il bonus società benefit vale per le società di nuova costituzione e per quelle già attive sul territorio nazionale e che il credito di imposta previsto vale solo per compensazione, tramite modello F24. L’agevolazione che si può concedere, stando a quanto stabilito, è pari ad un importo massimo di 10mila euro.

Agevolazioni a fondo perduto per aziende individuali a chi spettano 

Per aprire una azienda individuale altra agevolazione prevista è un contributo a fondo perduto valido per tutte le aziende individuali che sono rimaste chiuse per almeno 100 giorni nel 2021 a causa delle misure restrittive del governo per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19.

Il contributo a fondo perduto ha in tal caso un valore massimo di 25.000 euro e non può essere mai inferior a 3.000 euro per le tipologie di aziende destinatarie e possono richiederlo tutte le aziende individuali di tipo ricreativo, sportivo e del settore eventi, come aziende con codice Ateco 93.29.10, discoteche e sale da ballo, a cui spetta un contributo a fondo perduto fino a 25.000 euro, particolarmente penalizzate dall’emergenza Covid-19; impianti sportivi, palestre, eventi teatrali e cinematografici, cerimonie, fiere, parchi tematici, etc., per cui è previsto un contributo fino a 12mila euro da stabilire in base ai compensi e ai ricavi certificati nell’anno 2019; aziende per il commercio al dettaglio di oggetti d’arte (incluse le gallerie d’arte); aziende per servizi di catering per eventi, banqueting; di biglietteria per eventi teatrali, sportivi e altri eventi ricreativi e d’intrattenimento; aziende per la gestione di luoghi e monumenti storici e attrazioni simili; di apparecchi che consentono vincite in denaro funzionanti a moneta o a gettone; e, ancora, gestione di parchi di divertimento e parchi tematici; e servizi dei centri per il benessere fisico.

Per avere i contributi a fondo perduto, le aziende individuali che hanno intenzione di aprire devono soddisfare specifici requisiti che sono:

  • avere partita Iva delle attività relative ai codici Ateco destinatari degli aiuti;
  • essere residenti o stabiliti in Italia;
  • dimostrare la chiusura dell’attività per almeno 100 giorni anche non continuativi dal primo gennaio 2021 al 25 luglio 2021.

Agevolazioni contributi a fondo perduto per aziende creative

Sono previsti agevolazioni a fondo perduto per chi decide di aprire aziende individuali dei settori creativi, come dell’architettura, dell'artigianato artistico, di biblioteche e musei, del settore audiovisivo, compresi cinema, televisione e contenuti multimediali, del settore delle arti visive, radio, editoria, ecc.

Le agevolazioni per queste aziende possono essere sia sotto forma di finanziamenti agevolati e sia sotto forma di interventi di sostegno nel capitale sociale e i contributi a fondo perduto permettono di avere aiuti o finanziamenti per l’acquisto di macchinari innovativi e per servizi specialistici per la valorizzazione di brevetti.

La domanda per usufruire dei contributi a fondo perduto per aprire aziende individuali del settore creativo deve essere presentata su apposita piattaforma online.

Aprire aziende individuali e Bonus Impresa 4.0 2021 leggi in vigore

Tra gli aiuti per le aziende individuali c’è poi il Bonus Impresa 4.0 2021 per finanziamenti per progetti legati alla trasformazione dell’industria italiana. Il bonus Impresa 4.0 2021, erogato dal Ministero dell’Economia, prevede un credito d’imposta per investimenti in beni strumentali, beni 4.0 (beni strumentali controllati da sistemi computerizzati e/o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti), beni immateriali.

Il super ammortamento per gli investimenti in beni strumentali è sostituito da un credito d’imposta così suddiviso:

  • nella misura del 40% del costo di acquisto per la quota di investimenti fino a 2,5 milioni di euro;
  • nella misura del 20% per la quota di investimenti oltre 2,5 milioni di euro e fino al limite massimo dei costi ammissibili, pari a 10 milioni di euro.

Aiuti contributivi per aziende vitivinicole e agrituristiche 

Per chi vuole aprire aziende vitivinicole e agrituristiche sono previsti sgravi fiscali ed esoneri dal versamento dei contributi previdenziali. L’esonero contributivo vale anche per i lavoratori autonomi del settore agricolo, cioè per gli imprenditori agricoli professionali, coltivatori diretti, mezzadri e coloni.





Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il