Amministratore può dire o no chi sono i condomini morosi che non pagano

Quando l’amministratore di condominio può dire i nomi dei condomini morosi a terzi o agli stessi condomini lo richiedono: chiarimenti

Amministratore può dire o no chi sono i

L’amministratore può dire chi sono i condomini morosi?

Anche se si potrebbe pensare che per tutela della privacy, l’amministratore non può rendere noti i nomi dei condomini che sono morosi, le regole prevedono che se anche un solo condomino chiede di sapere chi è moroso con le spese condominiali, l’amministratore deve dire il nome o i nomi anche davanti a tutti e anche senza il consenso dell’interessato.

Esistono casi e situazioni in cui un amministratore di condominio può comunicare i nomi dei condomini morosi che non pagano le spese condominiali? Ci si ritrova spesso, più di quanto si possa credere, in situazione in cui uno o più condomini non rispettano il pagamento delle dovute spese condominiali, creando possibili problemi anche agli altri condomini. Vediamo allora se e in quali situazione l’amministratore di condominio può dire o no chi sono i condomini morosi che non pagano.

  • Amministratore può dire o no chi sono i condomini morosi
  • Quando i condomini sono considerati morosi

Amministratore può dire o no chi sono i condomini morosi

Tra i doveri di un amministratore di condominio ci sono, tra gli altri, quelli di riscuotere le quote delle spese condominiali previste per tutti i condomini e fornire al condomino, se richiesta, l’attestazione dello stato dei pagamenti degli oneri condominiali e delle eventuali liti in corso.

Ciò significa che, pur rispettando il principio della privacy, l'amministratore può comunicare i nomi dei condomini morosi che non hanno pagato la loro parte millesimale del debito per il quale il creditore intende agire e per comunicarne i dati al creditore del condominio non è obbligatorio nè necessario che l’amministratore abbia il consenso da parte del condomino moroso.

Anche se, dunque, si potrebbe pensare che per tutela della privacy, l’amministratore non può rendere noti i nomi dei condomini che sono morosi, le regole prevedono che se anche un solo condomino chiede di sapere chi è moroso con le spese condominiali, l’amministratore deve dire il nome o i nomi anche davanti a tutti e anche senza il consenso dell’interessato.

Stando, infatti, a quanto previsto dalle norme attualmente in vigore, ogni condominio ha diritto a conoscere i nomi dei condomini morosi che non pagano le relative quote delle spese condominiali chiedendoli direttamente all’amministratore o consultando la documentazione contabile del condominio stesso.

Quando i condomini sono considerati morosi

Il condomino moroso è colui che non paga le quote condominiali stabilite entro la scadenza stabilita. Generalmente le spese condominiali devono essere pagate da ogni singolo condomino per la quota spettante ogni mese, ma ci sono condomini che stabiliscono che il pagamento delle spese condominiali debba avvenire ogni sei mesi o ogni anno, in ogni caso sul calcolo dell’importo annuale dovuto.

Il condomino moroso è, dunque, colui che non è in regola con i pagamenti in relazione alle scadenze previste e per mancato pagamento delle dovute spese condominiali, nei confronti del condomino moroso si può procedere anche con il pignoramento dei beni o, nel caso di mancato pagamento delle spese condominiali per casa in affitto, allo sfratto.

Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il
Ultime Notizie