Assicurazione Kasko per l'auto cosa copre oppure non comprende. Lista aggiornata

Questa è un'assicurazione opzionale che comporta una spesa aggiuntiva variabile da compagna a compagnia ma che copre un numero di casi molto più ampio rispetto alla polizza di base.

Assicurazione Kasko per l'auto cosa copr

Cosa copre l'assicurazione Kasko per l'auto?

L'assicurazione Kasko è un polizza accessoria e copre anche i danni legati a tumulti popolari, atti di terrorismo, scioperi, sommosse, atti di vandalismo, sabotaggio o atti dolosi, collisione con altro veicolo persone e animali, caduta oggetti e materiali e urto, uscita di strada, eventi naturali e ribaltamento. L'attenzione va però posta anche sui danni che non copre.

Mai sentito parlare dell'assicurazione Kasko per auto? Si tratta di una polizza accessoria che consente al contraente di mettersi al riparo dalle conseguenze economiche derivanti da un incidente.

Non va quindi confusa con la Rc auto ovvero con la polizza obbligatoria che tutti i possessori di un veicolo devono sottoscrivere per mettersi su strada.

Questa è un'assicurazione opzionale che comporta una spesa aggiuntiva variabile da compagna a compagnia. A tal proposito evidenziamo come molte compagnie assicurative abbiano introdotto anche la cosiddetta mini Kasko che compre un numero inferiore di eventi, ma allo stesso tempo è sicuramente più economica rispetto alla polizza Kasko completa.

Come vedremo nel dettaglio in questo articolo, questa polizza non copre solo i danni causati a terzi, ma si allarga a un numero ben più ampio di casistiche.

Non a caso viene definita anche polizza collisione poiché permette all'automobilista assicurato di ottenere il risarcimento dei danni se l'incidente si verifica al di là dalla responsabilità del conducente. Scopriamo quindi

  • Assicurazione auto Kasko, cosa copre e non comprende
  • Lista aggiornata casi assicurazione auto Kasko

Assicurazione auto Kasko, cosa copre e non comprende

Facendo presente che sono disponibili garanzie aggiuntive, nella maggior parte dei casi, l'assicurazione Kasko copre i danni legati a tumulti popolari, atti di terrorismo, scioperi, sommosse, atti di vandalismo, sabotaggio o atti dolosi, collisione con altro veicolo persone e animali, caduta oggetti e materiali e urto.

Ma sono generalmente assicurati i danni causati da uscita di strada, eventi naturali e ribaltamento. Il suggerimento è di consultare la propria assicurazione (o anche una nuova) per conoscere nel dettaglio la lista delle coperture.

Anche perché sono di base assenti i danni avvenuti durante la partecipazione a gare o competizioni sportive, alle relative prove ufficiali e alle verifiche preliminari e finali; durante la guida in stato di ebbrezza o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti o psicotrope; a seguito di traino attivo e passivo e di manovre a spinta o a mano; durante la circolazione fuori dai tracciati stradali e carrabili; durante le operazioni di carico e scarico.

Rimane quasi sempre fuori dell'assicurazione auto Kasko la copertura per danni alle scritte pubblicitarie e ai disegni aerografati, conseguenti a furto o rapina; durante la guida in aree adibite a circuito, pista o assimilate, o in aree aeroportuali.

A meno di accordi specifici, l'assicurazione Kasko non copre i danni causati da dolo del contraente o dell’assicurato, delle persone con loro coabitanti, dei loro dipendenti, delle persone da loro incaricate della guida, riparazione o custodia del veicolo assicurato.

Stessa cosa per quelli provocati da tumulti popolari, atti di terrorismo, scioperi, sommosse, atti di vandalismo o sabotaggio e gli atti dolosi in genere; da atti di guerra, occupazione militare, invasione, insurrezione; da terremoti, sviluppo di energia nucleare o di radioattività.

Infine, semaforo rosso anche per i danni causati da materiale o animali trasportati e da eventi naturali.

Lista aggiornata casi assicurazione auto Kasko

Consultare la lista aggiornata delle coperture dell'assicurazione auto Kasko è dunque fondamentale per capire il reale interesse a stipulare una polizza aggiuntiva. In linea di massima, questa opzione è consigliata nel caso di acquisto di un'auto nuova per cui la spesa è stata particolarmente elevata rispetto alla media di mercato.

Stipulare una polizza Kasko conviene in particolar modo se si possiede un'auto nuova e dal prezzo elevato, le cui riparazioni potrebbero costare parecchio. Se invece l'auto ha un basso valore commerciale, la polizza Kasko potrebbe risultare poco vantaggiosa.

Ed essendo un'assicurazione che copre i danni che non possono essere risarciti dall'assicurazione di terzi, è suggerita anche a chi ha conseguito la patente da poco tempo. I neopatentati, per cui sono disponibili modelli di auto ben precisi in termini di cilindrata, sono più soggetti a piccoli incidenti.

Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il
Ultime Notizie